Toyota RAV4, il SUV da 10 milioni di preferenze

0
125

Il SUV RAV4 è forse il più famoso della sua categoria ed è anche il modello più venduto dell’intero segmento con cifre da capogiro.

toyota RAV4
(Image by Motor1)

Le vendite globali del SUV RAV4 della Toyota hanno superato la soglia dei 10 milioni quest’anno, 26 anni dopo che il modello è stato messo in vendita per la prima volta. L’auto, che attualmente è alla quinta generazione, ha raggiunto il traguardo a febbraio, appena un anno dopo l’entrata in vendita dell’attuale modello in Europa.

Lanciata nel 1994 al Salone dell’automobile di Ginevra, la vettura di prima generazione è descritta dalla casa costruttrice come “l’originale SUV ricreativo“. La potenza proveniva da un motore a gas da 2,0 litri, che erogava 127 CV a tutte e quattro le ruote. All’inizio, la Toyota prevedeva di costruire solo 4.500 esemplari al mese, ma l’azienda giapponese è stata costretta a raddoppiarlo dopo 8.000 ordini solo nel primo mese.

I pezzi grossi della Toyota avevano avuto bisogno di un po’ di persuasione per mettere in produzione il concetto RAV-Four (Recreational Active Vehicle with Four-wheel drive) del 1989, ma per tutto il 1994, Toyota ha venduto 53.000 RAV4. Questa cifra è raddoppiata e poi triplicata nei due anni successivi, e il costruttore ha ampliato la gamma per includere modelli a due ruote motrici e a cinque porte. C’era anche un soft-top a tre porte e persino un modello elettrico.

Con il Millenium, però, l’auto subì un rinnovamento ancora maggiore. L’auto di seconda generazione era un po’ più grande di prima, e furono offerti due motori a benzina. C’era un 1,8 litri da 121 CV e un 2,0 litri da 148 CV, accanto a un 2,0 litri diesel da 114 CV. Il modello a trazione integrale adottava un differenziale centrale a slittamento limitato, e i clienti potevano specificare un differenziale posteriore Torsen come opzione di fabbrica.

Sei anni dopo, tutto è cambiato di nuovo, e il RAV4 del 2006 è cresciuto ancora di più, in una mossa che secondo Toyota rifletteva “i cambiamenti nelle preferenze dei clienti“. Era quasi 8 pollici più lungo di prima, e la gamma dei motori è cresciuta di nuovo. È stata anche la prima auto Toyota con un sistema a quattro ruote motrici a tempo parziale.

Quell’auto ha resistito fino al 2012, quando è stata soppressa, per poi essere sostituita con il modello 2013. Ne è seguito un altro slancio di crescita, e la nuova piattaforma ha infine ospitato un propulsore ibrido, un sistema per il quale Toyota ha avuto forma. Ufficialmente, l’auto a gas-elettrica poteva fare da 0 a 100 km/h in 8,3 secondi.

Infine, nel 2018, Toyota ha rivelato la quinta generazione di RAV4, che ha raggiunto le strade all’inizio dello scorso anno. La tecnologia ibrida ha avuto un ruolo ancora più importante, e Toyota dice che presto inizierà a vendere una versione ibrida plug-in con più di 300 CV. L’anno scorso, Toyota ha venduto 17 volte di più RAV4 rispetto al 1994, raggiungendo le 130.000 vendite.