Redding: “Devo vincere il titolo Superbike per tornare in MotoGP”

Scott Redding sogna ancora il ritorno in MotoGP, ma sa che prima deve vincere il titolo mondiale Superbike. Il pilota Ducati dovrà dare il massimo.

Scott Redding Superbike
Scott Redding (©Getty Images)

Scott Redding ha vissuto anni difficili in MotoGP, ma nella British Superbike si è rilanciato vincendo il titolo all’esordio e adesso cerca gloria pure nel Mondiale. Il debutto in Australia con tre terzi posti fa ben sperare.

Appena il campionato ripartirà, il pilota del team Aruba Racing Ducati sarà sicuramente tra i protagonisti. La sua voglia di vincere, andando ad interrompere il regno del binomio Rea-Kawasaki, è enorme. Ha una grande fiducia in sé stesso e ha a disposizione un pacchetto tecnico vincente.

LEGGI ANCHE -> MotoGP-Superbike, a rischio Sachsenring e Oschersleben

Superbike, Redding non dimentica la MotoGP

Redding in un’intervista concessa a Speedweek ha ribadito di sentirsi un pilota da prime posizioni anche per la MotoGP: «Io punto a vincere e se non ce la faccio sono deluso, soprattutto quando so che potrei ottenere certi risultati. La MotoGP è una categoria difficile, ma so di essere abbastanza bravo per poter fare la top 5. Con la moto giusta potrei anche lottare per il podio. Ma non mi sono mai seduto su un mezzo che mi permettesse ciò».

Scott ha 27 anni e non ha messo da parte l’ambizione di poter tornare a gareggiare in MotoGP: «Voglio lottare per il titolo nel campionato mondiale Superbike e poi vincerlo. Successivamente mi piacerebbe avere un’offerta dal team ufficiale Ducati per correre in MotoGP. Penso di potercela fare. Se non sarà possibile, rimarrò in SBK per provare a vincere titoli».

Il pilota britannico adesso deve rimanere concentrato sul campionato WorldSBK, sperando che riprenda al più presto per poter far vedere il suo valore. Conquistare una chiamata dalla MotoGP già per il 2021 sarà difficile, ma lui farà di tutto per conquistarsela.

Scott Redding Superbike
Scott Redding (©Getty Images)