Multato per eccesso di velocità: “Stavo scappando dal Coronavirus”

0
167

Un uomo dopo essere stato stato fermato dalla polizia mentre viaggiava a folle velocità ha dichiarato che stava scappando dal coronavirus.

coronavirus
(Image by Motor1)

Come scusa per eccesso di velocità, questa è piuttosto… terribile in realtà. Sì, è terribile. Un uomo è stato sorpreso mentre viaggiava a 210 km/h sulla M25 a Londra, nel Regno Unito, la scorsa settimana. Perché? Stava cercando di evitare di prendere il coronavirus.

Dopo essere stato fermato martedì scorso, il conducente è stato chiesto perché andava quasi al doppio del limite di velocità nazionale e la sua risposta è stata: “Pensavo che più andavo veloce e meno possibilità avevo di prendere il coronavirus” – il conducente è stato chiamato in tribunale, naturalmente.

Gli episodi di eccesso di velocità sono aumentati, nonostante il blocco imposto dal governo in tutto il Regno Unito, e le strade vuote sono una tentazione troppo forte per i trasgressori.

La velocità non è l’unico problema, però, con gli automobilisti che vengono ancora sorpresi a fare viaggi non essenziali.

Un automobilista il mese scorso ha fatto notizia negli Stati Uniti dopo aver fatto un viaggio di 350 km di andata e ritorno da Coventry a Salford solo per recuperare alcune finestre da 15 sterline (circa 15 euro) che aveva acquistato su eBay. Per di più, sua moglie era con lui ed è stata costretta a sedersi nel bagagliaio dell’auto perché non poteva sedersi sui sedili a causa delle finestre troppo ingombranti.

Un uomo ha viaggiato da Coventry a Salford per ritirare un acquisto di finestre fatto su eBay di 15 sterline“, ha twittato la polizia locale in quel momento. “Sua moglie non poteva entrare nel veicolo, quindi stava viaggiando nel bagagliaio per il viaggio di ritorno quando si è fermata sulla M6 Cheshire. All’autista è stato consegnato un TOR [rapporto di infrazione stradale] per l’infrazione”.