Jonathan Rea vede di buon occhio la possibilità di chiudere il campionato mondiale Superbike 2020, come previsto oggi dal calendario.

Jonathan Rea Superbike
Jonathan Rea (foto Kawasaki Racing Team WorldSBK)

Il calendario del campionato mondiale Superbike 2020 ha subito nuove modifiche in questi giorni. Il round di Imola è stato annullato, mentre quelli di Aragon e Misano sono stati rinviati.

Attualmente la ripresa della stagione è prevista per 3-5 luglio a Donington, ma non è escluso che anche l’appuntamento in Gran Bretagna sia oggetto di spostamento. Molto dipenderà dall’evoluzione dell’emergenza coronavirus. L’evento finale SBK sarebbe invece quello di Misano, posticipato al 6-8 novembre.

LEGGI ANCHE -> MotoGP-Superbike, a rischio Sachsenring e Oschersleben

Superbike 2020, Rea sul calendario

Jonathan Rea, cinque volte campione del mondo Superbike, ha così commentato gli ultimi cambiamenti del calendario 2020: “È ottimo sapere che sia il WorldSBK che i circuiti stiano lavorando intensamente per cercare di affrontare nel miglior modo possibile questo periodo di incertezza in modo da trovare nuove date. Dobbiamo prendere questo calendario aggiornato con un pizzico di sale. Non possiamo fare altro che seguire l’evoluzione del virus in tutto il mondo per avere la certezza che affrontare viaggi internazionali sia assolutamente privo di rischi”.

Il pilota Kawasaki ha ammesso che l’idea di chiudere il campionato SBK a Misano gli piace: “Sarebbe fantastico terminare la stagione a Misano dato che ho un grande rapporto con i tifosi italiani e anche considerando che è un circuito davvero bello”.

Jonathan Rea
Jonathan Rea (©Getty Images)