Horner regala speranza ai fan: “La F1 ripartirà prima di altri sport”

0
54

In un clima di incertezza assoluta il boss della Red Bull Christian Horner prova ad infondere un po’ di ottimismo nei fan della F1.

Chris Horner (Getty Images)
Chris Horner (Getty Images)

Mentre mezza Europa è chiusa in casa spaventata dal minuscolo nemico che finora è riuscito a mettere in scacco anche i colossi economici del mondo, il Circus cerca in qualche modo di scovare la luce in fondo al tunnel e lo fa provando a tracciare un ipotetico calendario 2020. Buone nuove sembrano arrivare dall’Austria, dove le misure restrittive sono già state allentate e la vita sta progressivamente tornando alla normalità. di conseguenza, ad oggi, non sarebbe da escludere proprio una partenza dalla Stiria.

Fiducioso che i motori potranno accendersi già nel weekend del 5 luglio si è professato il responsabile della scuderia energetica, avvallando tra l’altro una tesi espressa in precedenza dal talent scout Hemult Marko, uno, che di dichiarazioni “piccanti” sul Coronavirus se ne intende.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

“Il Red Bull Ring è pronto”, ha affermato il marito di Ginger Spice al Vodcast di Sky Sports. “Ed è in linea con i criteri richiesti dalla FIA per ripartire in tempi brevi. Un evento a porte chiuse può benissimo essere organizzato. Credo che, almeno in una fase iniziale l’approccio dovrà essere quello”.

A confortare Horner nel suo approccio fiducioso, la consapevolezza che pure altre discipline sportive si stanno muovendo per riprendere gradualmente con le attività. “Noi saremmo avvantaggiati perché non ci sono contatti e piloti e personale indossano i caschi. Come detto noi siamo aperti alla possibilità, però la decisione finale spetta al governo”.

L’unica preoccupazione sarebbe invece rappresentata dal grande impegno richiesto alle squadre. Qualora dovesse essere confermata la proposta di Liberty Media di completare almeno 18 round sarebbe un vero tour de force, considerato l’avvio ravvicinato del mondiale 2021.

Il team principal della Red Bull, Christian Horner (Foto Mark Thompson/Getty Images)
Il team principal della Red Bull, Christian Horner (Foto Mark Thompson/Getty Images)

Chiara Rainis