Coronavirus: la Ferrari avvia la produzione di valvole respiratorie (VIDEO)

0
90

Per combattere il coronavirus accanto ai medici e al personale sanitario italiano scende in pista anche la Ferrari che produrrà valvole respiratorie.

Valvole Ferrari (Ferrari)
Valvole Ferrari (Ferrari)

Il coronavirus ha messo letteralmente in ginocchio l’economia mondiale, ma anche e soprattutto il sistema sanitario, incapace di rincorrere un nemico troppo grande da combattere e contro il quale non era preparata a misurarsi. Proprio per questo negli ultimi mesi tante aziende hanno deciso di riconvertire la propria produzione per produrre respiratori.

Anche la Ferrari non è stata meno e ha cominciato a produrre valvole respiratorie e raccordi per maschere protettive nello stabilimento di Maranello. L’azienda ha deciso di convertire il reparto che di solito si occupa di costruire i prototipi delle auto. I componenti termoplastici verranno prodotti utilizzando la tecnologia di produzione additiva.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

La Ferrari prepara la produzione su larga scala

Alcune valvole sono state sviluppate da Mares. La logistica del progetto è stata invece gestita da Nuovamacut Gruppo TeamSystem. Altri accessori sono stati forniti a Solid Energy che li utilizzerà per trasformare le maschere per snorkeling di Decathlon in ausili per proteggere gli operatori sanitari.

Secondo previsioni aziendali la Ferrari nei prossimi giorni produrrà diverse centinaia di migliaia di attrezzature con il coordinamento della Protezione civile a vari ospedali italiani tra cui quelli di: Bergamo, Genova, Modena e Sassuolo. Sicuramente un gesto importante da parte del Cavallino Rampante che già si era distinto nei giorni scorsi per aver “rifiutato” la cassa integrazione per i propri dipendenti così da garantirgli lo stipendio pieno e permettere allo stato di destinare quelle risorse ad aziende più bisognose. Ricordiamo che la Ferrari è uno dei brand più importanti al mondo oltre ad essere una delle poche aziende italiane che da anni registra fatturati in costante incremento.

Antonio Russo

Ferrari (Getty Images)
Ferrari (Getty Images)