MotoGP-Superbike, a rischio Sachsenring e Oschersleben

0
79

Sul celebre circuito del Sachsenring la MotoGP non andrà in scena a giugno. In Germania c’è lo stop alle grandi manifestazioni fino a fine agosto. Condizionata anche la Superbike.

Sanchsenring MotoGP
Sachsenring (©Getty Images)

Il Gran Premio di Germania 2020 potrebbe essere cancellato dal calendario MotoGP. L’appuntamento del Sachsenring rischia di saltare, anche se si spera di evitare tale scenario.

È notizia delle scorse ore che in Germania è stato deciso che fino al 31 agosto saranno vietati i grandi eventi. Il GP del Motomondiale è previsto il 19-21 giugno, dunque non è possibile svolgerlo. Così come non è possibile correre il round Superbike ad Oschersleben, fissato per il 31 luglio-2 agosto.

C’è ancora discussione sulla ripresa del campionato di calcio, con i club che spingono per poter giocare a porte chiuse. La Bundesliga è una competizione interna al Paese e di conseguenza non provocherebbe l’arrivo di persone dall’estero, a differenza del Motomondiale. Si vogliono evitare rischi di diffusione ulteriore del coronavirus Covid-19, che in Germania non ha provocato gli stessi problemi che in Italia e Spagna ad esempio.

Il Governo tedesco ha adottato una politica molto restringente sui voli in arrivo e bisognerà vedere quando ci sarà un allentamento delle misure. Intanto, i grandi eventi sono bloccati fino al 31 agosto e ci si attende una comunicazione riguardante sia il gran premio MotoGP che il round Superbike. Da capire se gli appuntamenti saranno riprogrammati in una data differente oppure se saranno cancellati.

Sachsenring MotoGP
Circuito del Sachsenring (foto Facebook)