Vasseur svela il segreto di Raikkonen: “Ecco perché corre ancora”

Il team principal dell’Alfa Romeo Frederic Vasseur ha rivelato il vero motivo che starebbe spingendo Kimi Raikkonen a non dire addio alla F1.

Kimi Raikkonen (Getty Images)
Kimi Raikkonen (Getty Images)

Ebbene sì, Iceman potrebbe essere ai nastri di partenza del Circus anche nella stagione 2021. Questa è la convinzione del boss della scuderia di Hinwil, secondo cui il finlandese sarebbe spinto a rimanere soltanto da una ragione. Il grande amore per le corse, le competizioni, la velocità. Come lui stesso ha ripetuto in molteplici occasioni, l’impegno nella massima serie è diventato meramente un hobby. Ormai privo di una macchina capace di vincere, il 40enne avrebbe esaurito qualsiasi velleità di successo iridato, di conseguenza l’unica cosa capace di spingerlo sarebbe il sacro fuoco per lo scontro in pista.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Kimi non ha bisogno di guadagnare e non corre per i soldi. Ha solamente voglia di divertirsi e di dimostrare di essere ancora capace di fare buone performance”, ha proclamato a Canal + Vasseur, che il driver di Espoo lo frequenta sui circuiti, ma altresì nel quartier generale svizzero della squadra, dove il pilota, aiutato dalla vicinanza da casa, non disdegna di farsi vedere con una certa regolarità.

“E’ comunque altrettanto consapevole che difficilmente potrà vincere dei GP, ma evidentemente il suo piacere passa anche attraverso l’interesse per l’evoluzione di un sistema, che è poi ciò che ricercavo io in veste di dirigente. Volevo con noi qualcuno desideroso di partecipare allo sviluppo dell’equipe”,  ha proseguito il manager transalpino evidenziando proprio come Raikkonen si stia facendo coinvolgere a 360° dal progetto. “ha un’esperienza immensa sia in termini di corse, sia di squadre di alto livello. Inoltre ha gareggiato per grandi nomi. Per me rappresenta un plus”.

Il contributo del biondo nordico si starebbe dunque rivelando di fondamentale importanza in zona Biscione. Ecco perché, considerata anche l’assenza o quasi di emergenti di talento, non pare del tutto campata in aria la tesi di un #7 in griglia anche l’anno venturo.

Raikkonen (Getty Images)

Chiara Rainis