MotoGP, Fabio Quartararo e i segreti del suo successo

0
40

Wilco Zeelenberg svela alcuni segreti del successo di Fabio Quartararo, sia come pilota che come persona.

Fabio Quartararo (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Fabio Quartararo (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Fabio Quartararo è l’astro nascente della MotoGP, un pilota conteso tra Yamaha, Petronas SRT e Ducati dopo una sola stagione in classe regina. Alla fine l’ha spuntata la casa di Iwata, ma il team satellite Yamaha spera che la stagione 2020 abbia inizio per poter puntare al titolo. Ma cosa rende il pilota di Nizza così speciale?

Wilco Zeelenberg, il caposquadra della Petronas-Yamaha, ritiene che diversi fattori rendono Fabio davvero speciale: “Valuterei la sua performance come un mix. Sappiamo che ha molto talento. Ma cosa significa? Devi essere bravo in diverse aree e il gioco è fatto “, ha detto il tecnico olandese a GPspirit. “È intelligente, calmo e aggressivo. Questa combinazione sembra strana, ma può controllare molto bene la sua moto. Ha questo legame con l’acceleratore. Il suo stile di guida è simile a quello di Jorge, ma è diverso in altre aree. Fabio è speciale ed è una combinazione di driver diversi. È bello da vedere”.

Leggi anche -> Vinales parla dell’incidente: “Come mi sono fatto male. E come sto ora”

Il lato umano di Quartararo

Merito anche di uno staff di tutto rispetto, a cominciare dal suo capotecnico Diego Gubellini, che ha lavorato con Alex Barros, Daijiro Kato, Sete Gibernau, Colin Edwards, Marco Melandri, Scott Redding, Stefan Bradl e Tito Rabat. “A volte era un passo avanti a noi perché non ci aspettavamo questa prestazione”, ha aggiunto Zeelenberg. “Ma quando abbiamo visto qualcosa sui dati o in TV, per esempio, e abbiamo pensato che potesse fare di meglio, allora è subito pronto ad apprendere. Vorrebbe imparare. E quando abbiamo discusso di qualcosa, l’ha provato. Ha 20 anni, ma si comporta come un pilota più anziano”.

A rendere Fabio Quartararo così speciale è anche il suo carattere, il lato umano, la semplicità. “Può essere molto arrabbiato quando qualcosa va storto. Ma può anche calmarsi rapidamente. Puoi vedere le sue emozioni quando si toglie il casco. Poi devo essere lì in modo che capisca che deve calmarsi, in modo che tutto sia sotto controllo. Devi dargli le informazioni giuste.”

Quartararo (Getty Images)
Fabio Quartararo (Getty Images)