Ducati ha messo nel mirino due piloti per il futuro: Lorenzo Baldassarri ed Enea Bastianini. Chi sarà l’erede di Andrea Dovizioso?

I due piloti Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci (Foto Ducati)
I due piloti Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci (Foto Ducati)

Comunque vada la stagione 2020 ci sono dei contratti da firmare e/o rinnovare. In casa Ducati si lavora per proseguire con Andrea Dovizioso, mentre resta in forse la sella di Danilo Petrucci. Il pilota umbro dovrebbe avere garantita la moto factory per il 2021 qualora non si corressero Gran Premi in questa stagione, altrimenti dovrà giocarsela con i colleghi Jack Miller, Pecco Bagnaia e Johann Zarco.

Ovviamente la casa di Borgo Panigale guarda anche ai giovani talenti della Moto2 e della Moto3, consapevoli che le nuove leve hanno sempre quella marcia in più per poter rivoltare gli equilibri in pista. E del resto Dovizioso potrebbe presto dire addio alla classe regina, idea che più volte gli è già balzata in mente. D’altronde Honda ha blindato Marc Marquez per quattro anni, quindi Ducati deve guardarsi intorno per trovare l’anti-Marquez.

Leggi anche -> Paolo Ciabatti: “Regole severe in caso di via al Mondiale”

Ducati pensa al futuro

Chi sarà un giorno l’erede di Andrea? Jack Miller e Francesco Bagnaia sono due potenziali candidati. E Johann Zarco spera di poter approdare quanto prima nel team ufficiale. Jack Miller ha già dimostrato di cosa è capace, anche se gli manca ancora la costanza. Pecco ha avuto una stagione da rookie piuttosto sottotono, con la moto ufficiale non avrà più alibi e dovrà dimostrare di essere un pilota degno della Rossa.

Ma i nomi dei futuri talenti sono due: Lorenzo Baldassarri ed Enea Bastianini. Baldassarri era in corsa per il campionato del mondo all’inizio della stagione Moto2 2019, ma poi ha perso molti punti ed è scivolato al settimo posto in classifica piloti. Bastianini ha avuto diversi alti e bassi. Ma nella prima gara in Qatar del 2020 i due italiani sono saliti sul podio. “Inseguiamo da tempo alcuni giovani italiani”, ha ammesso il direttore sportivo Ducati Paolo Ciabatti in un’intervista a ‘Motorsport-Total.com’. “Certamente Enea Bastianini è un pilota che seguiamo, anche se non ha mostrato la tendenza che ci saremmo aspettati negli ultimi anni. Baldassarri ha avuto un inizio spettacolare della stagione l’anno scorso, poi si è smarrito. Quest’anno, l’unica gara finora è stata una bella prova”, commenta Ciabatti, che, insieme alla Ducati, vuole assicurarsi giovani talenti per il futuro”.

Il direttore generale Gigi Dall'Igna con i piloti Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci e Michele Pirro e l'amministratore delegato Claudio Domenicali (Foto Ducati)
Il direttore generale Gigi Dall’Igna con i piloti Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci e Michele Pirro e l’amministratore delegato Claudio Domenicali (Foto Ducati)