Jack Miller è in Australia dove può allenarsi in moto. Nel suo Paese l’emergenza Coronavirus non ha fatto registrare numeri preoccupanti come in Europa.

Jack Miller nel paddock del Gran Premio d'Austria di MotoGP al Red Bull Ring (Foto Sebastian Marko/Red Bull)
Jack Miller nel paddock del Gran Premio d’Austria di MotoGP al Red Bull Ring (Foto Sebastian Marko/Red Bull)

Jack Miller è davvero molto fortunato. Mentre i suoi colleghi sono in quarantena all’interno delle loro abitazioni a causa dell’emergenza Coronavirus, il pilota australiano del team Pramac si sta allenando in moto, dal momento che in Australia le restrizioni non prevedono il divieto di allenarsi e l’emergenza sanitaria non ha raggiunto i limiti preoccupanti che si registrano altrove.

Leggi anche -> Andrea Dovizioso: “Rossi è una rockstar, Marquez no”

Jack ha postato qualche video sul suo profilo Instagram che sicuramente avrà attirato la curiosità di Marc Márquez che di recente ha confessato: “Da quando tutto è iniziato, non ho preso una moto per settimane. Siamo come tutti gli altri, facendo sport a casa: esercizi, cyclette, perché non sappiamo quando finirà”. Per tutti è tempo di allenarsi senza moto, tranne che  per Jack Miller che vanta grandi spazi intorno a casa sua a Townsville, nel Queensland.

Sembra un sogno potersi allenare all’aria aperta… E pensare che si tratta della semplice normalità, almeno fino a due mesi fa. In Australia, l’impatto della pandemia COVID-19 è stato meno preoccupante rispetto ad altre parti del mondo. In questo momento il numero di infetti è di 6.152 e 52 le vittime. Come se non bastasse è stato persino registrato facendo uno “stoppie”. L’australiano solleva la ruota posteriore durante la frenata in una registrazione che la MotoGP ha pubblicato sul suo profilo ufficiale Instagram. In modo che gli altri piloti non se la perderanno…!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Meanwhile in Australia! 🇦🇺🦘

Un post condiviso da Jack Miller (@jackmilleraus) in data: