Sachsenring, 70mila biglietti venduti: la cancellazione è inevitabile

Il Gran Premio di Germania è il prossimo appuntamento del calendario Motomondiale che verrà quasi certamente cancellato. Venduti già 70mila biglietti.

Tifosi al Sachsenring
Tifosi al Sachsenring (getty images)

All’ADAC (Allgemeine Deutsche Automobil-Club) sono in corso i preparativi per il GP del Sachsenring in programma il 21 giugno. Ma sembra ormai scontato che anche questa tappa del Motomondiale salterà e i 70.000 biglietti venduti probabilmente saranno validi per il 2021 o dovranno essere rimborsati.

A causa dell’emergenza Coronavirus il Gran Premio del Qatar è stato annullato, altre otto gare posticipate e, dopo la cancellazione del round al Montmelò, il primo appuntamento stagionale a restare in piedi è il Sachsenring. Ma per quella data non sarà possibile viaggiare in aereo liberamente. L’anno scorso, il GP di Germania ha registrato oltre 201.300 visitatori nei tre giorni.

Leggi anche -> Il presagio della Dorna: “Se accadrà questo, annulleremo il Motomondiale”

I preparativi in Germania continuano

Per l’evento di quest’anno 70.000 biglietti erano già stati venduti prima dello scoppio dell’epidemia. Ad oggi proseguono i preparativi per il Gran Premio, alcuni punti del tracciato sono stati rimodellati in ottica sicurezza, in attesa della notizia ufficiale che metterà fine ad ogni speranza. Nessuno sogna che la normalità tornerà in Germania tra 14 giorni o due mesi.

“Ma fintanto che non vi è un nuovo stato di cose, non possiamo mettere le mani in grembo e dobbiamo essere preparati per qualsiasi cosa accada nelle prossime settimane – ha spiegato un’addetta dell’Adac a Speedweek.com -. Dal momento che abbiamo ancora più di 2 mesi e mezzo prima del Gran Premio, non siamo ancora arrivati ad un punto critico”. La situazione in Sassonia e Germania non è cambiata da quando sono iniziate le restrizioni. Come organizzatore di GP, hai poco spazio di manovra. Devi vedere come si sviluppa la situazione, cosa dicono le autorità, cosa sta pianificando Dorna”.

Tifosi al Sachsenring
Tifosi al Sachsenring (getty images)