Valentino Rossi: “Vi dico chi è stato uno dei miei rivali più forti”

Valentino Rossi durante un’intervista a BT Sport ha parlato dei suoi grandi rivali del passato concentrandosi su Casey Stoner.

Valentino Rossi e Marc Marquez (Getty Images)
Valentino Rossi e Marc Marquez (Getty Images)

Valentino Rossi durante la sua lunga carriera ha incontrato diversi campioni con i quali si è scontrato. In particolare con alcuni il Dottore ha avuto screzi sia fuori che dentro la pista. I più accesi sono stati sicuramente quelli con Marc Marquez e Max Biaggi. In particolare la lotta con il pilota romano all’epoca portò l’Italia ad una vera e propria spaccatura di tifo.

Durante una recente intervista a “BT Sport”, Valentino Rossi però è tornato a parlare di una delle sue battaglie più belle, quella con l’australiano Casey Stoner: “La rivalità ti dà il carburante per alzare il livello. Ogni lotta, ogni battaglia, la personalizzi, in questo modo dai il meglio. Dai di più per stare al passo e migliorare le tue prestazioni”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Rossi: “A Laguna Seca dovevo stargli davanti a tutti i costi”

Il Dottore ha poi raccontato la famosa battaglia con Stoner a Laguna Seca nel 2008: “Quella è stata una gara famosa e iconica con il sorpasso al Cavatappi. Penso che per i fan della MotoGP quella gara sia una delle più famose che vedono e rivedono sempre. All’epoca Stoner era davvero forte. Veniva dalla vittoria del campionato nel 2007 con la Ducati. Per me il 2008 è stata una stagione cruciale perché sono passato dalle Michelin alla Bridgestone e la battaglia con Stoner è cominciata dalla prima gara”.

Valentino Rossi ha poi così concluso: “Quando arrivammo a Laguna Seca quel weekend fu cruciale per il campionato perché su quella pista Stoner era incredibilmente veloce. Ero secondo, ma ero troppo lontano da lui durante le prove. Ricordo la notte prima della gara, parlai con Uccio e commentammo che sarebbe stato vitale chiudere davanti a Casey quel GP. Ho fatto del mio meglio per stargli davanti sin dalla prima curva. Mi è piaciuta tanto la mia rivalità con Casey, le battaglie con lui sono sempre state fantastiche perché è stato uno dei migliori talenti dell’ultima epoca di MotoGP. Penso che sia stato, tra i miei rivali, uno dei più forti che ho incontrato in tutta la carriera”.

Antonio Russo

Yamaha M1 (Getty Images)
Yamaha M1 (Getty Images)