Carmelo Ezpeleta, CEO della Dorna, non esclude che la stagione 2020 possa essere annullata. Senza un vaccino contro il virus difficile organizzare un GP.

L'amministratore delegato della Dorna, Carmelo Ezpeleta, alla conferenza stampa in Qatar (Foto Dorna)
L’amministratore delegato della Dorna, Carmelo Ezpeleta, alla conferenza stampa in Qatar (Foto Dorna)

Più passano i giorni più si allontana il sogno di vedere in azione il Motomondiale. In un’intervista a Speedweek.com Carmelo Ezpeleta avanza l’ipotesi che il campionato vega annullato. Lascia in piedi qualche speranza, ma difficilmente un qualsiasi governo consentirà di organizzare un evento come un Gran Premio, che richiama almeno duemila addetti ai lavori da tutto il mondo.

Senza un vaccino un Mondiale non sarà possibile, questo il succo delle sue parole. “Siamo in guerra”, ha detto il CEO della Dorna. “È possibile che non ci sarà un Mondiale di Moto nel 2020… Penso anche che prima di avere un vaccino per fermare la diffusione del coronavirus, sarà molto difficile o impossibile organizzare un Gran Premio e altri eventi importanti. Anche se la vita dovesse normalizzarsi un po’ di nuovo, i divieti di viaggio rimarranno in vigore in tutti i paesi. Se non lo fosse, sarebbero pazzi”.

Si ricomincia solo con l’antidoto al virus

Carmelo Ezpeleta non ha molta fiducia, ma si dice pronto a partire in qualsiasi momento, anche a costo di dover correre tre sole gare. “Se potessimo iniziare a settembre, potremmo ancora gestire più di quattro o cinque Grand Prix. Potremmo quindi capovolgere nuovamente il calendario… Tuttavia, è importante garantire la sicurezza e la salute di tutti i soggetti coinvolti. Se qualcuno viene infettato da uno dei nostri eventi, saremo incolpati per sempre”.

Carmelo Ezpeleta ha assicurato che garantirà le risorse necessarie per far sì che i team restino in piedi. “Spero che i primi vaccini contro il Coronavirus siano disponibili prima di quanto previsto al giorno d’oggi. Il dottor Zasa è in contatto con l’Università di Barcellona, ​​che stanno parlando con l’Università di Pittsburgh, dove sono già stati testati farmaci apparentemente promettenti. Ma come ho detto: i divieti di viaggio saranno revocati solo se abbiamo un antidoto che previene l’infezione”.

L'amministratore delegato della Dorna, Carmelo Ezpeleta, alla conferenza stampa in Qatar (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
L’amministratore delegato della Dorna, Carmelo Ezpeleta, alla conferenza stampa in Qatar (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)