MotoGP, Razali: “Se ci sarà campionato punteremo al titolo”

0
66

Razlan Razali, team principal  di Petronas SRT, non nasconde il sogno di conquistare il titolo MotoGP con Fabio Quartararo. E per il 2021 pensa a Xavi Vierge.

Razlan Razali
Razlan Razali (getty images)

Razlan Razali sperava in una stagione tutta in discesa con Fabio Quartararo e Franco Morbidelli, dopo un 2019 di grandi risultati. Invece l’emergenza Coronavirus ha costretto  a restare tutti fermi a casa, in attesa di conoscere il destino che sarà riservato al Motomondiale. Il patron del team malese ha partecipato a diversi eventi nel suo Paese in cui ha parlato della situazione presente e futura.

Prevedibile un campionato ristretto, ma non si esclude la possibilità che venga annullato. “Per me lo scenario peggiore è che non si correrà nessuna gara quest’anno. Non vediamo l’ora di scendere in pista perché abbiamo una nuova moto che ha tutte le specifiche di fabbrica complete, proprio come quelle di Valentino Rossi e Maverick Vinales”, ha detto Razali.

Leggi anche -> Jorge Lorenzo: “Rossi staccava meglio di me, vi dico come andò nel 2009”

Sogno iridato e futuro del team

Il manager malese si aspetta molto dal suo grande pupillo Fabio Quartararo, nella speranza possa dare le ultime soddisfazioni al team satellite prima di passare alla Yamaha factory. “Ha fatto alcuni buoni test, quindi sapevamo che avremmo avuto l’opportunità di lottare per diventare campioni quest’anno 2020. In effetti, l’obiettivo è che Fabio, nel suo secondo anno, ottenga diverse vittorie. Se quest’anno ci sarà una gara, allora l’obiettivo sarà quello. Non so quante gare ci saranno, se le 18 gare in programma o almeno 10 o 13, ma è ancora un campionato mondiale “.

Per il futuro Razali guarda a Xavi Vierge e lascia sospeso il rinnovo di Franco Morbidelli: “Onestamente, per la MotoGP, ci sono alcuni piloti che stiamo guardando in questo momento, tra cui Franco Morbidelli. Se farà bene quest’anno, lo terremo per il prossimo anno. Altrimenti, vedremo Xavi Vierge dal nostro team Moto2. Se quest’anno farà qualcosa di speciale, sarà pronto per il nostro team MotoGP il prossimo anno. Abbiamo anche due o tre altri piloti della Moto2 sul radar 1”.

Ma c’è anche un’altra opzione: la coppia Rossi-Lorenzo. Razali però ammette che Jorge non è il suo ideale. “Vogliamo giovani piloti di talento. Conosciamo anche i desideri di Valentino Rossi e Lorenzo, che vogliono venire nella squadra. Ma, per noi, in linea di principio vogliamo promuovere i giovani piloti. Quindi ne abbiamo già in mente diversi”.

Razlan Razali (getty images)