Villeneuve: “Ecco perché cominciare il mondiale non ha senso”

Il mondiale 2020 potrebbe diventare il più compatto e con meno gare delle storia della F1, ma per qualcuno non dovrebbe neppure essere disputato.

Jacques Villeneuve (©Getty Images)

Lo aveva già dichiarato nei giorni scorsi l’ex Supremo del Circus Bernie Ecclestone. In una situazione limite e pericolosa come quella che il mondo sta vivendo ora, pensare in tempi relativamente brevi di rimettere in piedi uno show itinerante come quello della massima serie sarebbe una pessima idea. Per la verità ogni cosa, al momento, è campato in aria e neppure la FIA sa che pesci pigliare e come muoversi. Progressivamente tutti i circuiti stanno posticipando la decisione sulla conferma o meno della propria gara. Come conseguenza di questo si sta facendo sempre più largo nel paddock, il pensiero che per il bene della collettività bisognerebbe mettere la parola fine al campionato ancora prima di vederlo cominciare.

Interrogato da Canal + proprio sulla possibilità più estrema Jacques Villeneuve non solo l’ha sposata in pieno, ma ha altresì esortato Liberty Media a non insistere nel tentativo di far riprendere le corse, almeno per quest’anno.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

“Anche se venisse superata la pandemia, organizzare gli eventi non è così immediato”, ha argomentato il canadese. “Allo stato attuale il primo GP potrebbe svolgersi in settembre e di certo i proprietari della F1 vorranno inserire più round possibili per rispettare le richieste minime dei contratti, ma sarebbe un errore gareggiare fino a Natale e anche oltre soltanto per salvare la stagione”.

Come per l’89enne pure per l’iridato ’97 esiste una sola soluzione: “A mio avviso non deve esserci alcun mondiale. Solamente gran premi singoli, validi come una 24 Ore di Le Mans, o una 500 Miglia di Indianpolis, in modo da consentire ai team di prepararsi al meglio per il 2021”.

Una proposta, quella del figlio del grande Gilles, particolare e abbastanza affascinante. Staremo a vedere se Chase Carey e soci la adotteranno.

Le due Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas in lotta con le Ferrari di Charles Leclerc e Sebastian Vettel alla partenza (Foto Wolfgang Wilhelm/Mercedes)
Le due Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas in lotta con le Ferrari di Charles Leclerc e Sebastian Vettel alla partenza (Foto Wolfgang Wilhelm/Mercedes)

Chiara Rainis