Coronavirus, via alla produzione del dispositivo salvavita targato Mercedes

Il ventilatore polmonare sviluppato dalla Mercedes ha superato le sperimentazioni cliniche e sarà prodotto nei primi 10 mila esemplari per gli ospedali

Una delle fabbriche della Mercedes F1 in Inghilterra (Foto Steve Etherington/Mercedes)
Una delle fabbriche della Mercedes F1 in Inghilterra (Foto Steve Etherington/Mercedes)

Il ventilatore polmonare sviluppato dal team Mercedes di Formula 1 è stato approvato per la produzione di massa dal governo inglese, che ha già posto il suo primo ordine iniziale per 10 mila esemplari. Si tratta di un sistema di aiuto respiratorio che sarà utile a salvare la vita dei contagiati dal coronavirus, sviluppato in meno di una settimana dalla Freccia d’argento in collaborazione con gli ingegneri e i clinici dello University College di Londra.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il suo nome è Ucl-Ventura e ha il pregio di essere meno intrusivo rispetto ad altri dispositivi respiratori, come hanno confermato le sperimentazioni svolte con successo all’ospedale dello stesso College e in altre tre strutture sanitarie della capitale inglese. La Mercedes ha le capacità produttive per poter realizzare fino a mille dispositivi del genere al giorno nella sua fabbrica di Brixworth, che normalmente costruisce i motori delle sue monoposto di Formula 1.

Tutti e sette i team inglesi del massimo campionato a quattro ruote hanno risposto alla chiamata alle armi del governo inglese per aiutare a sviluppare e costruire sistemi salvavita, nell’ambito di quello che è stato ribattezzato Progetto Pitlane. La McLaren, ad esempio, sta utilizzando i suoi reparti tecnologici per lavorare al fianco dei suoi partner dell’Università di Southampton e di Kemp Sails nello sviluppo di equipaggiamenti protettivi per il personale sanitario che è impegnato in prima linea per affrontare la pandemia di Covid-19.

Leggi anche —> Mercedes costruisce un nuovo dispositivo salvavita. Hamilton: “Orgoglioso”

Il box Mercedes nella corsia dei box di Melbourne per il Gran Premio d'Australia di Formula 1 (Foto Charles Coates/Getty Images)
Il box Mercedes nella corsia dei box di Melbourne per il Gran Premio d’Australia di Formula 1 (Foto Charles Coates/Getty Images)