Fabio Quartararo sente il peso della mancanza dei Gran Premi di MotoGP. Ma c’è anche qualcuno che ne sta traendo dei benefici, come Marc Marquez

Fabio Quartararo (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Fabio Quartararo (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

La mancanza dei Gran Premi di MotoGP inizia a farsi sentire, non soltanto tra gli appassionati ma anche e soprattutto tra gli addetti ai lavori. Ne sa qualcosa Fabio Quartararo, che non vedeva l’ora di prendere il via della stagione 2020 del Motomondiale, rassicurato com’era dagli ottimi riscontri che aveva ottenuto in sella alla sua Yamaha nei test precampionato.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Invece questa sosta prolungata è pesante da sopportare per il Diablo: “L’ultima gara che ho disputato è quella di Valencia, mentre non salgo in sella alla Yamaha M1 da febbraio, quando si sono conclusi i test in Qatar”, ha raccontato Fabio ai microfoni del quotidiano sportivo transalpino L’Equipe. “Nemmeno quando mi sono infortunato alla caviglia destra in Moto3 nel 2015 sono rimasto fermo così a lungo”.

Quartararo parla di Marquez

Tra i suoi colleghi, però, c’è anche chi sta traendo benefici dallo stop alle gare. Questo è il caso, ad esempio, di Marc Marquez, che Quartararo ha avuto l’occasione di incontrare proprio in occasione della sua ultima uscita in moto: “Ero in Spagna a Lérida e c’era anche Marc, abbiamo avuto modo di scambiare due chiacchiere. Per lui questa pausa è il massimo, perché la sua spalla non era al 100% e anche la Honda aveva qualche problema. Noi, invece, eravamo pronti. I test in Qatar erano stati positivi, siamo andati subito forte. Negli ultimi giri ho effettuato una simulazione di gara e sono riuscito a tenere un ritmo super. Quando ricominceremo, voglio ripartire da quella sensazione”.

Quello che certamente non manca in questo periodo di quarantena a Fabio Quartararo è il tempo di occuparsi della sua preparazione fisica: “Mi alleno dalle due alle quattro ore al giorno, non sono mai stato così in forma”, spiega il pilota francese. “Sicuramente non ricominceremo domani, ma quando capiterà, per quanto mi riguarda, possiamo anche disputare 19 gare di fila. Correrne due nello stesso weekend potrebbe essere più difficile, ma anche questa opzione non mi dispiacerebbe. Adoro correre e lavorare con il mio team. Il mondo delle corse mi manca molto”.

Marc Marquez (Foto Gabriel Bouys/Afp/Getty Images)
Marc Marquez (Foto Gabriel Bouys/Afp/Getty Images)