Jorge Lorenzo: “Mai detto che ho paura. Non ho una moto, vi dico perché”

Jorge Lorenzo ha voluto chiarire alcuni punti del proprio ritiro, inoltre ha anche raccontato alcuni curiosi aneddoti riguardanti la propria sfera privata.

MotoGP - Jorge Lorenzo (Getty Images)
MotoGP – Jorge Lorenzo (Getty Images)

Dopo la difficile decisione presa a fine 2019 di lasciare la MotoGP, Jorge Lorenzo è tornato clamorosamente in pista con la Yamaha, questa volta in qualità di tester, inoltre ha anche annunciato che prenderà parte ad alcuni GP come wild card.

Jorge Lorenzo, da Dubai, è stato intervistato da El Partidazo de COPE e Radio Marca e ha così affermato: “La gente è a casa qui a Dubai, ma non è come in Italia o in Spagna. Sono abituato a stare abbastanza a casa, ma ovviamente con questa frequenza non è mai accaduto. La vita di un pilota è intensa, in senso positivo. Quando vinci ti senti come il re del mondo per alcune ore, ma poi c’è anche il suo lato negativo che è la pressione che hai ogni giorno addosso”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Lorenzo collezionista di auto

Lo spagnolo ha poi proseguito: “Ora assorbo la parte positiva di fare il pilota. Guido una MotoGP senza pressione. Adoro leggere e guardare serie tv. Ho una collezione di caschi e tute dei campioni di F1 e MotoGP, poi colleziono Ferrari, Pagani e Lamborghini e adoro viaggiare e mangiare bene. Non possiedo invece una moto perché non so se saprei andarci piano sopra. Non sono mai stato lento su una moto. Ho preso la patente a 23 anni. Ero campione del mondo 250 e MotoGP, ma senza la patente”.

Il rider iberico ha anche voluto chiarire alcune cose riguardo al proprio ritiro: “Chi ha detto che avevo paura di andare in moto? Ho solo detto che mi ero fatto male. Ho sempre avuto molto rispetto per le moto, ma da lì a temerle è diverso. A 32 anni le circostanze mi hanno portato a prendere quella decisione”.

Infine Jorge Lorenzo si è lasciato andare a notevoli apprezzamenti nei confronti di Fernando Alonso. Il nuovo tester Yamaha si è detto ammirato dalle tante qualità mostrate in pista da parte del proprio connazionale, anche se ha ammesso di non aver mai avuto un rapporto molto intimo con lui.

Antonio Russo

Jorge Lorenzo (Getty Images)
Jorge Lorenzo (Getty Images)