Tornare a correre a giugno? “Impossibile”. A luglio? “Un miracolo”

0
60

Sempre più improbabile l’ipotesi di cominciare il Mondiale di F1 dal Gran Premio del Canada di giugno, difficile anche si parta a luglio a Silverstone

Il circuito di Montreal che ospita il Gran Premio del Canada di Formula 1 (Foto Ferrari)
Il circuito di Montreal che ospita il Gran Premio del Canada di Formula 1 (Foto Ferrari)

Continuano a rimpallarsi le voci sulle presunte date della ripresa dei Gran Premi dopo la pandemia di coronavirus. Ad oggi il weekend provvisoriamente previsto per l’inizio del Mondiale di Formula 1 è quello del 14 giugno, con il Gran Premio del Canada. Ma con ogni giorno che passa sembra sempre più improbabile che la gara di Montreal si svolga regolarmente.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

L’organizzatore della corsa, François Dumontier, ha stimato al 50% la possibilità che si vada avanti con questo programma, ma il pilota canadese Patrick Carpentier è meno ottimista: “Ad oggi sarebbe molto malvisto se la Ferrari andasse a correre mentre mille persone al giorno muoiono in Italia”, ha dichiarato ai microfoni di La Presse. “La Ferrari è una parte importante della F1: se hanno cancellato Melbourne perché la McLaren era stata colpita dal coronavirus, non verrebbero certo a Montreal senza la Ferrari. Spero per François che accada, ma secondo me è impossibile. Lui ha parlato del 50%, per me la probabilità è del 10%”.

Si ripartirà da Silverstone?

Più elevata è invece la possibilità che si riprenda dal Gran Premio di Gran Bretagna, previsto per il 19 luglio a Silverstone. Alla fine di questo mese gli organizzatori locali decideranno se mantenere o rimandare la data. “Ci rendiamo conto che altri eventi sportivi inglesi previsti a luglio hanno preso decisioni riguardo i loro eventi”, si legge in un comunicato diramato dall’autodromo britannico. “Ma è importante sottolineare che la loro logistica e i loro accordi sportivi differiscono da quelli di Silverstone e, perciò, le nostre tempistiche ci danno la possibilità di prendere una decisione definitiva a fine aprile”.

Ad oggi, tuttavia, l’ipotesi di tornare a correre già a luglio sembra anch’essa piuttosto complicata. Vale anche per la Formula 1 quello che Paolo Ciabatti, direttore sportivo della Ducati in MotoGP, ha dichiarato ai microfoni della rivista specializzata austriaca Speed Week: “Riprendere con i motori a luglio sarebbe un miracolo. Potremo ripartire solo quando la salute e la sicurezza di tutte le persone coinvolte sarà garantita. Fino a quel momento non c’è motivo di discutere quando riprendere con i motori”.

Leggi anche —> Calendario F1, le ultime: quando inizierà (e quando finirà) la stagione 2020

Il circuito di Silverstone che ospita il Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1 (Foto Ferrari)
Il circuito di Silverstone che ospita il Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1 (Foto Ferrari)