Fernando Alonso, durante una delle sue dirette Instagram, ha espresso il proprio punto di vista sui piloti “anziani” che vanno in F1.

Fernando Alonso (Getty Images)
Fernando Alonso (Getty Images)

Fernando Alonso dopo aver lasciato la F1 è spesso stato accostato a vari team per un suo possibile ritorno, ma tutto ciò non si è mai concretizzato. Si era parlato con insistenza di un suo possibile ingaggio nel 2021, quando dovevano cambiare le regole. Il coronavirus e il conseguente stop temporaneo di questo campionato però hanno causato uno slittamento nel cambio di regolamento.

Durante una delle sue dirette Instagram, parlando dei suoi colleghi che si stanno divertendo con le gare virtuali Fernando Alonso ha così dichiarato: “A casa non ho un simulatore. Ho il gioco, ma con un controller con il quale non posso giocare ai giochi di macchine. Posso giocare solo a calcio o cose del genere. Ora ci sono molte gare virtuali. Mi invitano tutti, ma gli spiego sempre che ho un solo controller e non ne vale la pena”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Alonso è orgoglioso di aver affrontato la Dakar

Lo spagnolo ha poi proseguito: “Pensare alle corse richiede lavoro. Ora non penso a Indianapolis o a qualunque altro obiettivo. Non si pensa a cose superficiali in questo momento. La Dakar è una sfida di cui vado molto orgoglioso. Tutte queste gare richiedono preparazione, uno studio molto ampio. A 37 anni non è facile. Nei motori lo abbiamo visto con Sainz, l’età non è importante. Certo la F1 è più impegnativa di altre discipline. Non contano gli anni. Hamilton ha 35 anni e corre contro piloti di 24, ma vince lui”.

Infine Alonso ha così concluso: “I 20 piloti di F1 sono in teoria tutti eccezionali, per questo sono arrivati lì e sono divisi da pochi decimi. Quando ho vinto avevo una macchina abbastanza buona per stare lì. Le gare però sono state decise dal fatto che non ho fatto errori. Certo ci vuole il talento, ma in fatto di velocità pura sono tutti molto simili”.

Antonio Russo

Alonso (Getty Images)
Alonso (Getty Images)