Il primo anno in una nuova categoria non è mai facile, ma Federico Caricasulo ha grande voglia di farsi notare nel campionato mondiale Superbike.

Federico Caricasulo
Federico Caricasulo (©Getty Images)

Federico Caricasulo è uno dei debuttanti nel campionato mondiale Superbike e sarà interessante osservare la sua crescita appena la stagione riprenderà. Dopo l’ottimo 2019 in Supersport, deve dimostrare di essere all’altezza della nuova categoria.

Il team GRT Yamaha ha deciso di puntare su di lui e su un altro esordiente come Garrett Gerloff. Tra loro c’è un po’ di sana competizione e dal primo round in Australia è stato l’italiano a uscirne con più punti: 4 contro 2. Ma va detto che l’americano ha corso solamente Gara 1, dato che ha dovuto saltare le manche successive per un infortunio nel warmup. Nell’unica corsa disputata assieme, Caricasulo ha chiuso 12° e il compagno 14°.

LEGGI ANCHE -> 8 Ore di Suzuka 2020, Kawasaki ufficializza la line-up: c’è Rea

Superbike 2020, Caricasulo tra coronavirus e obiettivi

Caricasulo ha rilasciato un’intervista al sito ufficiale WorldSBK e ha avuto modo di raccontare come sta vivendo questo periodo di reclusione forzata a casa per via del coronavirus. “Al momento sto provando a portare avanti tutto quello che devo fare. Se mi fermassi poi non sarebbe facile riprendere quando saremo chiamati a ripartire. Sto tentando di allenarmi, è dura ma ho trovato una piccola stanza con dello spazio per una palestra in modo da proseguire il lavoro da solo. È difficile dato che il nostro sport si basa sulle moto e ora ovviamente è impossibile scendere in pista. In ogni caso, ci troviamo tutti nella stessa situazione”.

Il pilota italiano ha anche commentato l’andamento del suo primo round assoluto nel campionato mondiale Superbike, utile per iniziare a prendere le misure a colleghi molto più esperti: “In termini di posizioni i risultati non sono stati dei migliori, ma abbiamo avuto delle buone sensazioni nel corso delle varie sessioni dato che siamo stati vicini ai migliori. Per me essere così a ridosso dei primi posti soprattutto in Superpole ovviamente è un aspetto positivo e ora ho tempo di pensarci in vista del prossimo Round! L’aspetto più importante sarà la gara. Mentre corro ho bisogno di pensare molto e per questo motivo devo migliorare il mio stile di guida dato che ancora sono abbastanza legato a quello di una moto del WorldSSP”.

Inevitabile parlare anche di obiettivi, visto che Caricasulo come ogni rider si pone dei traguardi da dover raggiungere nell’arco della stagione: “Il mio obiettivo è imparare il più possibile. Al momento sono un po’ triste. Ho grandi motivazioni e a causa di questa pausa forzata non vedo l’ora di migliorare nel corso del prossimo round. L’obiettivo è essere tra i primi sei. Non abbiamo un problema serio o un aspetto in cui dobbiamo migliorare; ci sono un sacco di piccole cose su cui concentrarci, ma insieme se faremo tutto bene potremo essere competitivi”. In bocca al lupo Federico!

Federico Caricasulo
Federico Caricasulo