Alex Rins: “Mai avrei immaginato Valentino in un team privato”

0
6417

Alex Rins parla delle impressioni dopo i test invernali e di Valentino Rossi: “Incredibile ciò che riesce a fare contro ragazzi più giovani”.

Alex Rins (Getty Images)
Alex Rins (Getty Images)

Dopo le due vittorie nella stagione 2019 Alex Rins era uno dei piloti più attesi in griglia di partenza. Nei test invernali ha mostrato un ottimo passo gara, ma l’epidemia di Coronavirus ha bloccato ogni programma. Prosegue la sua preparazione atletica ad Andorra allenandosi in casa, con una cyclette ed esercizi cardio.

Ospite a distanza di DAZN, il pilota della Suzuki parla degli avversari e del potenziale cresciuto della GSX-RR nel corso dell’inverno. “Valentino si caratterizza per la frenata molto tardiva, ma non tanto quanto Marc, che, per me, è quello che frena più tardi”. E sul campione di Tavullia prosegue: “È incredibile con l’età che ha. È in competizione con ragazzi che, non dico che ce l’hanno, ma possono avere più riflessi e forma fisica. Non mi aspettavo che andasse alla squadra satellite – ha sottolineato Alex Rins -. Speravo che si ritirasse in una squadra ufficiale anche se la moto di Fabio, per esempio, è ufficiale, come si vedrà quest’anno”.

Le prime impressioni dopo i test invernali

Nei test precampionato Yamaha e Suzuki hanno brillato, sembrano i team che hanno compiuto i più grandi passi avanti, forse allineandosi a Honda e Ducati. “Sia la Yamaha che la Suzuki hanno fatto un passo avanti e sono quelle che hanno dominato di più… Abbiamo fatto un passo avanti nel telaio e nel motore. Nel test del Qatar non abbiamo testato nulla di nuovo, ma in Malesia hanno portato molte nuove parti. Abbiamo mantenuto il telaio, alcuni componenti elettronici, un motore con un po’ più di potenza”.

Leggi anche -> Valentino Rossi si dovrebbe ritirare? L’opinione del suo storico avversario

Inoltre il nuovo pneumatico posteriore della Michelin sembra giocare a favore dei quattro cilindri in linea. “La carcassa è nuova e ci dà molta più aderenza. I finali di gara saranno belle perché puoi mantenere il tuo ritmo e girare un secondo più velocemente anche se non si sa come finiranno le gomme”.

Alex Rins parla con i giornalisti dopo i test MotoGP in Qatar (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Alex Rins parla con i giornalisti dopo i test MotoGP in Qatar (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)