Il rinvio della partenza della MotoGP 2020 ha avuto anche degli effetti positivi per Marc Marquez: ora ha più tempo per il recupero della spalla

Marc Marquez ai box della Honda nei test MotoGP in Qatar (Foto Gold&Goose/Red Bull)
Marc Marquez ai box della Honda nei test MotoGP in Qatar (Foto Gold&Goose/Red Bull)

Aver dovuto saltare l’inizio della nuova stagione di MotoGP non è stata un’esperienza piacevole per nessuno, né tra gli addetti ai lavori, né tra i tifosi. Ma c’è anche qualcuno che, indirettamente, ne ha tratto qualche beneficio, almeno come effetto collaterale.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Questo è, ad esempio, il caso di Marc Marquez, ancora convalescente dall’operazione alla spalla a cui si è sottoposto nell’inverno scorso, e sulla quale non ha tuttora ripreso la perfetta funzionalità. Se si fosse corso, di questi tempi si sarebbe trovato in forma fisica non ideale.

Invece il prolungarsi della sosta gli sta concedendo più tempo per il recupero. “E mi ci sto concentrando”, racconta. “C’è ancora qualche problema, continua a darmi fastidio. Ci stiamo lavorando”. Pur restando a casa, dunque, il Cabroncito non ha interrotto l’allenamento con “rulli, elastici, pesi”. Ma c’è anche un avversario molto difficile da sconfiggere: “Il frigo sempre pieno!”.

Marquez si allena… anche virtualmente

Parallelamente all’allenamento fisico, Marquez sta continuando ad esercitarsi anche alla PlayStation, in vista del primo Gran Premio virtuale nella storia della MotoGP che si correrà proprio oggi: “Sarà un’esperienza interessante, vorrei chiudere con un risultato accettabile”, ammette il campione del mondo in carica. “Io darò il massimo, ma non sono bravo. Pecco (Bagnaia, ndr) invece mi sembra molto veloce, ma anche Quartararo, Vinales, mio fratello… Ecco, ad esempio lui va più forte di me!”.

Leggi anche —> Marquez vuole vincere sempre. Anche nel GP virtuale: “E mi preparo così”

Ma lo sguardo, in realtà, è puntato soprattutto sulla ripresa delle gare vere e proprie, che ci si aspetta il più pronta possibile: “Lo speriamo davvero”, spiega. “Noi intanto ci alleniamo per farci trovare pronti. Mi auguro che tutto questo passi presto, per tornare alla normalità, a cui daremo molta più importanza dopo questa esperienza”.

Leggi anche —> MotoGP, la previsione degli esperti: “Potremmo partire a settembre”

Marc Marquez ai box della Honda nei test MotoGP in Qatar (Foto Gold&Goose/Red Bull)
Marc Marquez ai box della Honda nei test MotoGP in Qatar (Foto Gold&Goose/Red Bull)