Coronavirus: 50 positivi violano l’obbligo di quarantena

Continuano serrati i controlli delle forze dell’ordine sul territorio italiano per arginare l’espandersi dell’epidemia da Coronavirus. 50 positivi denunciati per aver violato l’obbligo di quarantena domiciliare.

Controlli della polizia a Roma (getty images)

Nell’ambito dei controlli per frenare l’epidemia da Coronavirus le autorità proseguono con l’azione di controllo del territorio. Nella sola giornata di sabato, secondo quanto riferito dal Ministero dell’Interno, sono 151 gli esercenti sanzionati e 22 negozi chiusi, 49 positivi denunciati per violazione dell’obbligo di quarantena, 142 denunce e ben 4.942 sanzioni.

Questo il bilancio stilato al termine di una intensa giornata di controlli effettuati da donne e uomini delle forze dell’ordine, che hanno registrato oltre 203mila persone e controllato quasi 85mila negozi. Dall’11 al 28 marzo 2020 sono state controllate complessivamente 3.069.879 persone e 1.419.869 esercizi commerciali. Le persone sanzionate in via amministrativa per i divieti sugli spostamenti sono state ieri 4.942; 22 i provvedimenti di chiusura di attività commerciali.

E’ bene ricordare che in base all’ultimo decreto anti Coronavirus approvato dal Cdm sono previsti fino a 5 anni di carcere per chi viola la quarantena da positivo; fino a 3mila euro di multa per chi non rispetta le altre regole. Lo stato d’emergenza nazionale sarà in vigore fino al 31 luglio, ma le misure restrittive potrebbero essere tolte anche prima.

Leggi anche -> Coronavirus: come fare rifornimento in totale sicurezza

Controlli della polizia a Roma (getty images)