Valentino Rossi ha provato a spiegare dal suo punto di vista le profonde differenze che vi sono tra la F1 e la MotoGP, lui che le ha provate entrambe.

MotoGP - Valentino Rossi (Getty Images)
MotoGP – Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi non ha mai nascosto il suo primo amore: ovvero la F1. Per chi non lo sapesse, infatti, il rider di Tavullia prima di diventare un campione della due ruote aveva cominciato la propria avventura nel motorsport con i kart. I costi esosi della disciplina però lo avevano spinto a proseguire la propria carriera agonistica sulle due ruote.

Quell’amore per le 4 ruote però non è mai svanito tanto che anni fa Valentino fu molto vicino a passare in Ferrari in F1. Alla fine però decise di desistere da questo desiderio e continuare con la MotoGP dove era già un fuoriclasse affermato.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il Dottore: “Moto più dura da un punto di vista fisico”

Qualche mese fa il Dottore si è divertito nuovamente con una F1. Questa volta ha provato quella di Lewis Hamilton con il quale ha fatto uno scambio alla pari dandogli la sua M1, che il britannico ha guidato magistralmente.

Durante un intervento a Sky Sport Valentino Rossi ha così dichiarato in merito alle differenze tra F1 e MotoGP: “Di base la moto è più difficile da guidare rispetto alla macchina. Più che altro da un punto di vista fisico. Nella vettura sei legato e seduto, quindi è tutta una questione di sensibilità. In moto, invece, conta anche il fisico perché i tuoi movimenti fanno la differenza. In generale la moto è un po’ più difficile, anche perché tutti guidiamo una macchina arrivati a 18 anni, mentre in moto ci vanno meno persone. La F1 però è veramente un mezzo estremo, quindi il livello tra F1 e MotoGP è molto simile”.

Antonio Russo

Rossi (Getty Images)
Rossi (Getty Images)