La Ferrari vuole Vettel: ecco perché l’accordo non arriva

La Ferrari continua a trattare con Sebastian Vettel il rinnovo di contratto, ma per ora non si è giunti ancora ad un accordo tra le parti.

Sebastian Vettel (Getty Images)
Sebastian Vettel (Getty Images)

L’esperienza di Sebastian Vettel in Ferrari non è stata di certo soddisfacente sinora. Dopo i 4 titoli vinti in Red Bull e l’inizio incoraggiante a Maranello in tanti si aspettavano che in questi anni sarebbe arrivato almeno un titolo. Certo il tedesco non è stato supportato sempre da una vettura competitiva, ma si è reso protagonista anche di diversi errori.

Nella passata stagione, dopo il grande exploit del compagno di team Charles Leclerc, Seb ha visto ridimensionato il proprio potere all’interno della squadra. All’inizio di questo 2020 la Ferrari ha rimarcato la propria fiducia al monegasco facendogli firmare un rinnovo di ben 4 stagioni.

A Maranello, a questo punto, c’è da decidere chi affiancherà nelle prossime stagioni Leclerc. L’idea è quella di confermare Vettel almeno per un’altra stagione e di farli partire alla pari a inizio anno così da decidere poi in seguito su chi puntare per il titolo.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il coronavirus rallenta la trattativa

Secondo quanto riportato da “Sky Sport”, la Ferrari avrebbe già avanzato una prima offerta a Sebastian Vettel: un solo anno di contratto con lo stipendio ribassato. Al momento le parti sono ancora in trattativa. Il tedesco al momento ha il secondo ingaggio più alto della F1 dietro a quello di Hamilton e vivrebbe sicuramente come uno smacco questa riduzione.

Il coronavirus non sta di certo aiutando Vettel, che da par suo puntava a questo inizio di 2020 per dimostrare alla Ferrari di essere ancora un top driver e meritare magari un contratto diverso. A Maranello però non hanno fretta e attendono. Il Cavallino Rampante, infatti, con Leclerc già sotto contratto ha una lunga lista di piloti tra i quali scegliere qualora dovesse saltare l’accordo con Seb.

Antonio Russo

Vettel (Getty Images)
Vettel (Getty Images)