Il plenipotenziario della Red Bull, Helmut Marko, conferma: “Dopo la crisi del coronavirus, porteremo avanti la protesta contro lo scandalo Ferrari”

Il plenipotenziario della Red Bull, Helmut Marko, con il pilota della Ferrari, Sebastian Vettel (Foto Mark Thompson/Getty Images)
Il plenipotenziario della Red Bull, Helmut Marko, con il pilota della Ferrari, Sebastian Vettel (Foto Mark Thompson/Getty Images)

Nemmeno il coronavirus ferma la Red Bull. I Bibitari hanno la ferma intenzione di andare fino in fondo allo scandalo Ferrari, portando avanti la loro protesta contro l’accordo segreto raggiunto tra Maranello e la Federazione internazionale dell’automobile.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Solo un mese fa, prima dello scoppio della pandemia che ha congelato la Formula 1 come il resto del mondo, infatti, il tema caldo nel paddock era l’azione legale minacciata dai rivali della Rossa nei confronti della presunta irregolarità dei suoi motori 2019 e del modo in cui la Fia ha gestito tutta l’inchiesta, conclusasi senza sanzioni.

“Purtroppo al momento ci stiamo occupando di altre cose”, ha spiegato il plenipotenziario Helmut Marko al sito specializzato F1 Insider. “Ma questo non significa che ci arrendiamo. Non appena le cose torneranno alla normalità riprenderemo in mano la questione della Fia e della Ferrari. Al momento la crisi del coronavirus ha preso il sopravvento, ma noi pensiamo ancora che l’accordo sia stato scandaloso”.

Red Bull lasciata sola dalla Ferrari

La Red Bull è rimasta l’unica squadra di vertice a condurre questa protesta, a seguito dell’improvviso ritiro della Mercedes dal fronte degli oppositori. “Non vogliamo danneggiare la Ferrari o la Fia in ogni modo”, prosegue Marko, “ma continuiamo a pretendere chiarezza totale sul modo in cui si è realizzato questo strano accordo privato. Anche senza la Mercedes, che stranamente è saltata già dal treno anche se all’inizio erano stati proprio loro a guidarlo”.

Leggi anche —> Scandalo Ferrari, pure Hamilton fa pace con Vettel. Red Bull contrattacca

Il plenipotenziario della Red Bull, Helmut Marko, con il suo team principal, Christian Horner, e gli altri membri del team (Foto Charles Coates/Getty Images)
Il plenipotenziario della Red Bull, Helmut Marko, con il suo team principal, Christian Horner, e gli altri membri del team (Foto Charles Coates/Getty Images)