Clamoroso nel mondo del motociclismo: un ex pilota dell’AMA Superbike è stato arrestato con l’accusa di abusi sessuali su minori.

AMA Superbike (Getty Images)
AMA Superbike (Getty Images)

Mat Mladin in America è un’autentica leggenda del motociclismo. Nella propria carriera, infatti, ha collezionato ben 7 titoli iridati nell’AMA Superbike. L’australiano in carriera ha corso anche in SBK e nel 1993 nella classe 500 del Motomondiale raccogliendo discreti risultati.

Come riportato dal Daily Telegraph, purtroppo l’australiano sarebbe stato vittima di accuse abbastanza pesanti: ovvero ben quattro abusi sessuali su minori. Il 48enne, avrebbe avuto rapporti con un bambino di età inferiore ai 10 anni, e avrebbe incitato un altro a compiere un atto sessuale.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Mladin uscito su cauzione

Insomma accuse decisamente pesanti. Mladin è stato arrestato il 13 marzo ha trascorso alcuni giorni in prigione prima di essere rilasciato per aver versato la cauzione di 50mila dollari australiani. Inoltre ha dovuto anche consegnare il proprio passaporto.

Al momento il caso è sotto inchiesta a Campbeltown. Davvero una brutta storia per il pilota australiano che ha su di sé accuse molto gravi. Mladin ha corso durante la sua carriera per Kawasaki, Suzuki e Ducati, mentre in 500 è salito in sella ad una Cagiva. I suoi risultati più prestigiosi però come detto li ha ottenuti in AMA Superbike vincendo 7 titoli, tutti a bordo di una Suzuki.

Mat Mladin non solo è il pilota che ha vinto più edizioni dell’AMA Superbike, ma anche uno dei 4 non statunitensi ad esserci riuscito. Gli altri 3 sono stati: Reg Pridmore,Troy Corser e Miguel Duhamel. Dal 2015, invece, la competizione ha cambiato denominazione in MotoAmerica Superbike. In queste 5 stagioni, per quattro volte ha trionfato l’americano Cameron Beaubier, mentre un titolo è andato a Toni Elias.

Antonio Russo