I piloti sono a casa a causa della diffusione del Covid-19 e lanciano messaggi ai propri tifosi. Tra questi anche Michael van der Mark, rider Yamaha nel campionato Superbike.

Michael van der Mark
Michael van der Mark (©Getty Images)

Michael van der Mark ha iniziato il campionato mondiale Superbike 2020 con dei buoni piazzamenti, ma adesso è in attesa. Come i suoi colleghi, infatti, è a casa ad aspettare che la stagione possa riprendere. L’emergenza Coronavirus ha fermato tutto.

Il pilota Yamaha oggi ha saputo che il suo round di casa, quello di Assen, è stato rinviato ad agosto. Avrebbe dovuto essere disputato il 17-19 aprile, ma è stato spostato. Stando al calendario di oggi, la SBK dovrebbe tornare in pista a maggio in Italia per l’appuntamento di Imola. Tuttavia, non sorprenderebbe una nuova modifica.

LEGGI ANCHE -> SBK, Loris Baz: “Posso vincere, col motore 2020 andrà meglio”

Superbike, il messaggio di van der Mark

Van der Mark in un video-messaggio di qualche giorno fa ha parlato della situazione attuale ai suoi tifosi: «Tutti possono immaginare che ognuno di noi vorrebbe tornare rapidamente in pista, ma deve essere sicuro. L’annullamento dei round SBK è attualmente la cosa meno grave, dati i problemi globali con il coronavirus».

Il pilota Yamaha ha chiesto il contributo di tutti affinché si possa tornare il prima possibile a una vita normale per la collettività: «Per la salute di tutti e per poter correre di nuovo, tutti dobbiamo seguire le regole di condotta per frenare la diffusione. Lavati le mani. Tieni le distanze dalle altre persone e non stringere la mano. Non toccare gli occhi, il naso o la bocca. Le mani toccano molte superfici che potrebbero essere contaminate. Starnutire o tossire nell’incavo del gomito o in un fazzoletto. E se non ti senti bene, resta a casa e contatta un medico. Dovresti anche tenerti aggiornato sulla situazione nel tuo luogo di residenza».

Van der Mark ci ha tenuto a ribadire l’importanza di rispettare le regole per poter tornare a vivere normalmente, serve che tutti diano il 100% per evitare problemi: «Siamo tutti nella stessa barca, quindi attenersi a queste regole. Presta attenzione alle persone anziane nella tua zona. Forse puoi anche fare acquisti per loro in modo che possano stare a casa».