Coronavirus, industria auto: a rischio 14 milioni di posti di lavoro

0
140

La pandemia da Coronavirus mette a rischio 14 milioni di posti di lavoro nell’industria dell’auto. Huitema chiede un tavolo di confronto al presidente della Commissione UE.

Industria auto
Industria auto (getty images)

La pandemia da Coronavirus potrebbe mettere a rischio 14 milioni di posti di lavoro nel settore auto. Eric-Mark Huitema, direttore generale Ace, l’associazione dei costruttori europei, lancia l’allarme: “L’industria automobilistica sta attraversando la sua crisi peggiore. Con l’arresto della produzione e la chiusura della rete di vendita sono in gioco 14 milioni di posti di lavoro in Europa”.

La maggior parte dei costruttori europei ha deciso di chiudere momentaneamente gli impianti per tutelare la salute dei lavoratori, ma anche per un crollo delle richieste, della carenza di approvvigionamento. “Chiediamo azioni forti e coordinate a livello nazionale e dell’Unione Europea per fornire un sostegno immediato alla liquidità per le case automobilistiche, i loro fornitori e i rivenditori”, ha aggiunto Huitema.

La media di chiusura si aggira, in Europa, sui 13 giorni lavorativi, con un massimo di 21 giorni e un minimo di 8. In questo periodo si stima che la produzione subirà un crollo di 880 mila veicoli leggeri, quasi un terzo nella sola Germania. La Commissione europea e Huitema chiede un confronto con il presidente della Commissione UE Ursula von der Leyen, per discutere di due proposte: “In primo luogo, adottare misure concrete per evitare danni irreversibili e fondamentali al settore con una perdita permanente di posti di lavoro, di capacità produttiva, di innovazione e di competenze nella ricerca – ha detto Huitema -. In secondo luogo, l’Europa dovrebbe prepararsi a stimolare il rilancio di un settore che contribuirà in modo decisivo a una rapida ripresa dell’intera economia europea”.

–> Leggi anche: Come ottenere i 600 euro del decreto P.Iva

Industria auto
Industria auto (getty images)