Gregorio Lavilla rivela che i round Superbike di Assen, Imola e Aragon saranno rinviati. Si potrebbe riprendere da Misano, ma non è ancora sicuro.

Superbike 2020 Piloti
Piloti Superbike 2020 (©Getty Images)

Solamente un round del campionato mondiale Superbike 2020 è andato in scena e non sappiamo quando vedremo il prossimo. A causa della diffusione del coronavirus Covid-19, infatti, la stagione è stata sospesa.

Dorna Sports ha prima comunicato il rinvio del secondo appuntamento, quello in Qatar, e poi anche lo spostamento a ottobre di quello previsto a Jerez. Stando il calendario di oggi, il WorldSBK dovrebbe riprendere ad Assen il 17-19 aprile. Tuttavia, tale previsione molto ottimistica sarà oggetto di revisione da parte dell’organizzazione.

LEGGI ANCHE -> Rea: “Mi manca correre. Prego per le persone colpite dal Covid-19”

Superbike 2020, si riparte a giugno-luglio?

Nei prossimi giorni Dorna Sports pubblicherà un nuovo calendario con ulteriori modifiche. Non ci saranno gare né ad aprile né a maggio, forse neppure a giugno. I round di Assen (17-19 aprile), Imola (8-10 maggio) e Aragon (22-24 maggio) saranno rinviati. Quelli di Misano (12-14 giugno) e Donington (3-5 luglio) sono incerti.

A rivelare tutto è Gregorio Lavilla, direttore generale WSBK, ai colleghi di Speedweek: «Abbiamo spostato tutti gli eventi dei prossimi due mesi. Vedremo se dovremo rinviare pure Misano, per il quale ho un Piano B come per Donington. La nostra intenzione è disputare tutte le gare. Per il momento i cambiamenti riguardano Assen, Imola e Aragon. Si possono recuperare in date alternative. Misano e Donington sono in stand-by».

Il campionato mondiale Superbike 2020 ripartirà solamente in estate, dunque. Si spera che a Misano si possa correre nella data stabilita. Tuttavia, molto dipenderà dall’evolversi dell’emergenza Covid-19.

Jonathan Rea
Jonathan Rea (©Getty Images)