Nathalie, l’incredibile supercar nata dal genio di Roland Gumpert

0
124

La supercar Nathalie è un mostro di potenza  e tecnologia in grado di combinare 546 CV con un’autonomia massima di 1.199 chilometri in modalità Eco.

nathalie
(Image by Motor1)

Nel 2018, Roland Gumpert, l’ex direttore sportivo di Audi, ha rivelato la sua rivoluzionaria Nathalie – una supercar che combina l’energia pulita dei veicoli elettrici e la convenienza delle celle a combustibile. Le sue prestazioni erano impressionanti all’epoca, ma la Nathalie di serie è ora ancora migliore.

Il più grande merito della Nathalie è il suo non convenzionale sistema energetico 2Way. La propulsione proviene da quattro motori, uno per ogni ruota, che sono alimentati da una batteria situata sul pavimento del veicolo. Tuttavia, la ricarica avviene sotto forma di sistema ibrido attraverso celle a combustibile al metanolo sotto il cofano in carbonio dell’auto.

Attraverso la reazione chimica nelle celle a combustibile, le batterie sono caricate con CO2 e una percentuale trascurabile di ossido di azoto come sottoprodotti. Il processo di ricarica avviene anche quando l’auto è al minimo, soprattutto in accelerazione e in frenata.

Con questo processo, la Nathalie si ricarica completamente da sola e i lunghi tempi di ricarica dei veicoli elettrici vengono eliminati – ridotti a soli tre minuti di “rifornimento” del serbatoio del metanolo. Per questo motivo, la Nathalie ha un’autonomia impressionante di 821 chilometri ad una velocità media di 121 chilometri all’ora o fino a 1.199 chilometri in modalità Eco.

nathalie
(Image by Motor1)

Nonostante questi numeri, si potrebbe pensare che la Nathalie sia solo un normale veicolo elettrico, ma non è così. Con 536 cavalli di potenza e 989 Newton-metri di coppia, l’RG Nathalie può raggiungere i 100 km/h in soli 2,5 secondi. Velocità massima? 306 km/h.

La produzione dell’RG Nathalie è limitata a sole 500 unità, con un prezzo previsto di 300.000-500.000 Euro.