Come altre aziende automobilistiche, anche Ford ha deciso di venire incontro all’emergenza Coronavirus con alcuni sgravi fiscali e incentivi per i suoi clienti.

 

Mentre i timori di Coronavirus attanagliano il mondo intero, stiamo iniziando a vedere le case automobilistiche offrire una misura di assistenza ai clienti attuali e ai potenziali acquirenti. La Ford Motor Company è l’ultima a intervenire con una sorta di piano. Ford Credit è la divisione prestiti dell’azienda, e offre opzioni sia per gli attuali che per i potenziali proprietari di veicoli Ford.

La prima è il potenziale per una certa misura di sgravio dei pagamenti a coloro che hanno prestiti attraverso il Ford Credit. La natura esatta dello sgravio non è specificata, ma in un comunicato stampa sull’argomento, Ford Credit dice che incoraggia le persone a contattare l’azienda per discutere “il potenziale ritardo dei pagamenti” per lo sgravio.

Per attirare le persone verso un nuovo acquisto Ford, l’assistenza di Ford Credit è più chiara. L’azienda offre un programma che ritarda il primo pagamento di 90 giorni a chi decide di acquistare un nuovo veicolo Ford.

Ford si impegna a dare una mano alle persone che contano su di noi“, ha detto Mark LaNeve, vice presidente Ford per il marketing, le vendite e l’assistenza negli Stati Uniti. “La tranquillità dei nostri clienti Ford e Lincoln è la nostra massima priorità mentre lavoriamo agli sviluppi di questa epidemia”.

Ford ha anche diretto il suo Ford Motor Company Fund per inviare 500.000 dollari a gruppi senza scopo di lucro nel sud-est del Michigan che aiutano la consegna di cibo a bambini e anziani. Inoltre, l’azienda ha tirato fuori tutta la sua pubblicità nazionale e la sta sostituendo con una nuova campagna di sensibilizzazione al virus e ai programmi della Ford.

Gli attuali clienti di Ford Credit con domande possono accedere al loro conto attraverso il sito fordcreditsupport.com.