Sebbene il boss Ferrari Binotto abbia assicurato che a breve cominceranno le trattative per il rinnovo di Vettel, le voci di mercato non si placano.

Antonio Giovinazzi (Getty Images)
Antonio Giovinazzi (Getty Images)

Cosa ne sarà della Rossa al termine di questo 2020 che molto prevedibilmente sarà monco di qualche gara o nella peggiore delle ipotesi del tutto inesistente? Non essendo dotati di sfera di cristallo non lo possiamo sapere, ma in queste lunghe settimane di attesa da emergenza Coronavirus siamo certi non si fermeranno le indiscrezioni riguardanti i movimenti sullo schieramento.

Incredibilmente ad esserne protagonista assoluto in questo marzo anacronistico è il #5 ferrarista, dato addirittura in partenza per la Renault in cambio di Daniel Ricciardo. Una pazza idea che intriga i tifosi del Cavallino e tra l’altro avvallata dallo stesso boss di Enstone- Viry il quale raggiunto dalla chiacchiera si è proclamato più che mai disposto ad ingaggiare tre le sue fila il quattro volte campione del mondo.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Adesso però si sta facendo largo un’altra voce che seppur meno succulenta e di peso considerato che l’australiano è un pilota di livello superiore, suona altrettanto interessante, o addirittura storica. Nel 2021, al fianco della prima guida Charles Leclerc potrebbe arrivare Antonio Giovinazzi.

Autore di un campionato di debutto con l’Alfa Romeo con qualche ombra iniziale ma poi in crescita, il pugliese ha ammesso di credere nella possibilità di fare l’importante step se saprà confermare quanto mostrato nell’ultima fetta della passata stagione.

Ma davvero lasciar partire Sebastian a favore del driver di Martina Franca potrebbe essere considerata la mossa giusta? Ad oggi è prematuro dare un giudizio. Va riconosciuto, infatti, che la prestazione del 26enne è stata influenza dall’incapacità di Hinwil di reggere il passo della concorrenza in termini di sviluppo dell’auto, dunque tutto starà a come si saprà comportante quest’anno.

Di certo, andasse in porto sarebbe qualcosa di rivoluzionario per la scuderia modenese che ha sempre guardato ai piloti italiani con diffidenza. L’ultimo ad aver gareggiato a tempo pieno con la Ferrari è stato Ivan Capelli nel 1992 e poi a spot Nicola Larini tra il ’92 e il ’94 e Luca Badoer a Valencia e in Belgio nel 2009.

Sebastian Vettel esce dai box (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel esce dai box (Foto Ferrari)

Chiara Rainis