MotoGP, Cal Crutchlow in California: “Week-end sulla neve”

0
63

Cal Crutchlow è in California in attesa di conoscere la data dell’inizio del Mondiale. Ma la pandemia da Coronavirus arriva anche negli States.

Crutchlow (Getty Images)
Cal Crutchlow (Getty Images)

Cal Crutchlow aveva lamentato qualche problema in sella alla Honda RC213V durante i test invernali, la gara del Qatar doveva essere il primo banco di prova per la Honda, ma l’emergenza Coronavirus ha fatto slittare l’inizio del campionato a data da destinarsi, probabilmente non prima di giugno. “Siamo delusi dal fatto di non poter iniziare lì e poi ci sono stati anche i rinvii delle gare in Thailandia e Austin. Sarebbe stato bello iniziare la stagione in Argentina tra sei o sette settimane, ma giustamente anche questo Gran Premio è stato riprogrammato”, ha detto il pilota LCR al Daily Star.

Leggi anche -> Davide Brivio: “Contro il Coronavirus fate come gli italiani”

Qatar occasione mancata

Il tracciato di Losail ha sempre offerto grandi risultati al britannico: “Questo è un circuito fantastico per me. Ho ottenuto alcuni podi e ho vinto una volta”, ha ricordato il pilota Honda. “Non abbiamo fatto male nei test e ci aspettavamo che saremmo stati competitivi. È così sconfortante. Tutti aspettavano con impazienza l’inizio della stagione per la classe MotoGP. Ma almeno siamo riusciti a vedere due fantastiche gare nelle serie Moto2 e Moto3”.

Durante questa pausa forzata Cal Crutchlow mantiene i contatti con il suo team LCR “Si tratta di assicurarsi che le moto siano pronte per partire a Jerez il 3 maggio”. Attualmente il circuito andaluso è stato chiuso per 15 giorni, ma il blocco potrebbe essere prolungato. Nell’attesa il 34enne pilota di Coventry prosegue la preparazione in California, a San Diego: “L’interruzione di forse sette settimane è molto lunga… Ho portato Lucy e Willow – mia moglie e mia figlia – sulla neve durante il fine settimana. Ci siamo divertiti un po’ e ora riprenderò l’allenamento. Forse avrò anche la possibilità di guidare alcune moto ad un certo punto e potremo ricominciare a correre”.

La Honda di Cal Crutchlow nei test MotoGP in Qatar (Foto Lcr)
La Honda di Cal Crutchlow nei test MotoGP in Qatar (Foto Lcr)