Guido Meda: “Ducati, blinda Dovizioso! Ipotesi SBK per Petrucci”

0
8244

Guido Meda getta un occhio sulla stagione 2020: pronto a scommettere su Quartararo, per Petrucci ipotesi Superbike.

Guido Meda
Guido Meda (getty images)

La stagione 2020 della MotoGP non è iniziata, ma il mercato piloti ha preso il via ancor prima dell’inizio dei test invernali. Yamaha ha pianificato la situazione fino al 2022, resta solo da capire cosa deciderà di fare Valentino Rossi il prossimo anno. Resta a mani vuote Ducati, che ha mancato gli obiettivi Vinales, Quartararo e Marquez, costretta ora a trovare al suo interno la prossima coppia piloti.

Fabio Quartararo e Maverick Viñales sono stati trattenuti dalla scuderia di Iwata, Ducati dovrà ora convincere Andrea Dovizioso a restare (e a continuare), lasciando l’altra sella a disposizione del più meritevole. Una situazione delicata che non dovrebbe essere presa alla leggera secondo Guido Meda, vicedirettore di Sky Sport: “La Ducati è una moto eccellente, lo è sempre stata, con un pilota, Dovizioso, che fa tutto il possibile per funzionare bene”, ha detto a Insella.it. “La prima cosa da fare è blindare Dovizioso, sia dal punto di vista tecnico che umano. Hanno anche Miller, Bagnaia e Petrucci. Non escluderei la possibilità di rivedere Redding, se potesse essere veloce sulla Superbike”.

Il destino incerto di Petrux

Da non dimenticare che c’è anche un altro pilota che scalpita per arrivare al team factory: “C’è anche Zarco, che non ha avuto un brutto test con la Ducati. Se perdono Dovi, Zarco potrebbe essere una buona scommessa”. Soprattutto perché la carta Danilo Petrucci non sembra più credibile: “Danilo lascia un grande svantaggio dopo aver chiuso il 2019 senza lasciare un buon ricordo. Deve giocare molto bene, altrimenti potrebbe vedersi pilotare una Panigale V4 in WSBK”.

Leggi anche -> Dovizioso: “Vi spiego cosa ne penso delle gare cancellate”

Se Guido Meda dovesse scommettere su qualcuno nella stagione 2020 indicherebbe due outsider: “Se dovessi scommettere soldi su qualcuno, lo farei razionalmente su Quartararo e irrazionalmente su Mir”.

Quartararo (Getty Images)
Quartararo (Getty Images)