F1, 18 marzo 2007: 13 anni fa si scrisse la storia in pista

Oggi è un giorno importante per la F1. 13 anni fa, infatti, esordiva Lewis Hamilton e Kimi Raikkonen trovava la sua prima vittoria con la Ferrari.

Raikkonen e Hamilton (Getty Images)
Raikkonen e Hamilton (Getty Images)

18 marzo 2007, una data che resterà scolpita per sempre nella storia della F1. Sono passati ormai 13 anni da quella famosa gara, che per la prima volta dopo tanti anni non vide in monoposto Michael Schumacher, ritiratosi alla fine dell’anno precedente. Fu la prima in Ferrari di Kimi Raikkonen chiamato a raccogliere l’eredità più pesante nella storia della Rossa.

Il finlandese rispose presente firmando la pole e disputando una gara alla Schumacher. Kimi, infatti, scattato subito in testa tenne bene la prima piazza dall’inizio alla fine, nonostante due McLaren decisamente competitive. Solo una piccola sbavatura con un lungo alla seconda chicane durante 58 giri perfetti dove riuscire a firmare anche il best lap di giornata.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

L’esordio di Hamilton in F1

Proprio quella vittoria in Australia rappresentò per Raikkonen il primo, importante mattone, per laurearsi per la prima volta in carriera campione del mondo di F1. Ancora oggi, 13 anni dopo, il finlandese è l’ultimo campione del mondo della storia Ferrari.

Quel 18 marzo del 2007 però è un giorno speciale anche per Lewis Hamilton. Quel giorno, infatti, ci furono in F1 ben tre esordi: Heikki Kovalainen, Adrian Sutil e per l’appunto il britannico. The Hammer chiuse subito sul podio a circa 11 secondi dal compagno di team Alonso. Una gara di grande sostanza da parte dell’inglese.

Hamilton in quel 2007 sfiorò il titolo iridato e lo perse praticamente all’ultimo respiro contro Kimi Raikkonen che divenne campione del mondo con un solo punto di vantaggio su i due piloti della McLaren e 16 sul compagno di team Massa in una delle stagioni più belle e combattute nella storia della F1.

Antonio Russo

Kimi Raikkonen (Getty Images)
Kimi Raikkonen (Getty Images)