Nuova Seat Leon: design di 4^ generazione e vasta gamma motori

0
68

La nuova Seat Leon arriva alla IV generazione: nuovi design, interni raffinati e una vasta gamma motori per la berlina compatta.

Seat Leon
Seat Leon

La nuova Seat Leon è l’auto più innovativa mai prodotta dal marchio spagnolo. Il nuovo modello presenta un design evoluto rispetto al precedente, offrendo ancor più dinamismo, efficienza, sicurezza e appeal. Rivisitate le proporzioni della berlina, alla base dell’estetica complessiva della vettura troviamo la moderna piattaforma MQB Evo, mentre le maggiori dimensioni offrono maggior comfort agli occupanti.

Misure, interni e allestimenti

La versione hatchback della nuova SEAT Leon è lunga 4.368 mm (+86 mm) e alta 1.456 mm (-3 mm), mentre, in versione Sportstourer, la nuova Leon presenta una lunghezza di 4.642 mm (+93 mm) e un’altezza di 1.448 mm (-3 mm). Entrambe le versioni hanno una larghezza pari a 1.800 mm (-16 mm), con un passo di 2.686 mm, ossia 50 mm in più rispetto alla Seat Leon di terza generazione.

Gli interni seguono come parole d’ordine funzionalità, minimalismo ed essenzialità. Il cruscotto dalla superficie liscia offre una sensazione di leggerezza e una sorta di effetto “fluttuante”, ottenuto grazie alle finiture decorative che avvolgono il cruscotto e continuano sulle portiere anteriori. Tutti gli elementi dell’abitacolo sono stati progettati per risultare perfettamente ergonomici, aumentando il comfort degli interni per gli occupanti. Spicca lo schermo centrale da 10” del sistema di infotainment, con design grafico “diagonale”. Una caratteristica importante della nuova Leon è l’illuminazione interna, che include una luce avvolgente sul cruscotto che ne copre tutta la larghezza e continua sulle portiere.

In Italia, la nuova Seat Leon sarà disponibile in 4 diversi allestimenti (Style, Business, Xcellence o FR) ciascuno di quali offrirà tutto ciò di cui il conducente ha bisogno, con possibilità di personalizzazione ai massimi livelli.

Leggi anche -> Volkswagen T-Roc Cabriolet: il SUV con aria di libertà

La vasta gamma motori

La nuova berlina compatta di nuova generazione può essere equipaggiata con motori benzina, Diesel, metano (TGI), mild-hybrid (eTSI) e plug-in hybrid (eHybrid). I modelli dotati del cambio automatico DSG con doppia frizione beneficiano ora della tecnologia shift-by-wire. Il sistema è stato progettato in modo tale per cui il selettore delle marce non è più collegato meccanicamente alla scatola del cambio, ma utilizza segnali elettronici per indicare il passaggio da un rapporto all’altro.

I motori benzina a disposizione della nuova Seat Leon sono tutti a iniezione diretta con turbocompressore ed erogano da 90 CV (66 kW) a 190 CV (140 kW) di potenza. I due propulsori da 90 CV e 110 CV sono motori TSI tre cilindri da 1.0 litri. Il 1.5 TSI si snoda con potenze da 130 CV e 150 CV. Al top di gamma si colloca il motore 2.0 TSI 190 CV che verrà introdotto nei mesi successivi al lancio.

Tre i motori a diesel tutti da 2.0: da 115 CV (85 kW) abbinato al cambio manuale, mentre la versione da 150 CV (110 kW) sarà disponibile con cambio manuale o cambio automatico DSG. Inoltre, la versione Sportstourer con propulsore da 150 CV (110 kW) e cambio DSG con doppia frizione potrà essere abbinata al sistema di trazione integrale 4Drive.

Il propulsore ibrido abbina motore 1.5 eTSI 150CV DSG e la tecnologia mild-hybrid a 48 V con il motore a combustione. Oltre ad aggiungere l’efficienza offerta dall’elettrificazione, questa soluzione comprende l’adozione del cambio a doppia frizione al posto di quello manuale.

La quarta generazione della Leon sarà disponibile anche nell’avanzata variante ibrida plug-in 1.4 eHybrid nella seconda metà dell’anno. Il motore benzina 1.4 TSI verrà associato ad un motore elettrico, un pacco di batterie agli ioni di litio da 13 kWh e il cambio DSG con doppia frizione a sei rapporti in grado di erogare una potenza complessiva di 204 CV (150 kW). La versione plug-in offre un’autonomia di circa 60 km in modalità solo elettrica.

Sempre nella seconda metà dell’anno, la nuova Leon offrirà come opzione un motore 1.5 TGI a metano, abbinabile sia al cambio manuale, sia DSG, che eroga una potenza di 130 CV (96 kW).

Seat Leon