Leclerc ci ricasca con gli sport pericolosi, cosa ne penserà la Ferrari?

0
299

Leclerc in questi giorni si è divertito a fare del surf. Chissà a questo punto come avrà preso la notizia la Ferrari, di solito contraria a queste cose.

Charles Leclerc (Twitter)
Charles Leclerc (Twitter)

Non è facile tenere a freno l’esuberanza dei 22 anni, poi se sei un pilota di F1, va da sé che tutto ciò di anche solo lontanamente pericoloso ti eccita. Proprio per questo Charles Leclerc in questi mesi non si sta di certo risparmiando, divertendosi con svariati sport.

La cosa però non è sempre piaciuta alla Ferrari. Ad esempio in questo inverno, senza avvisare nessuno, il monegasco si è lanciato con il paracadute, cosa che non è piaciuta per niente alla Rossa, che per contratto impedisce ai propri piloti di invischiarsi in qualunque situazione pericolosa per l’incolumità dello stesso.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Giornata di surf per Leclerc

In questi giorni Leclerc si è divertito a fare surf, cadendo anche qualche volta, come attestano le immagini postate dallo stesso sul proprio profilo Twitter. Per carità questo sport non è di certo pericolo come il paracadutismo, ma chi lo pratica assiduamente sa che anche in questo caso c’è un’alta percentuale di infortuni di cui la Ferrari ne farebbe tranquillamente a meno.

Chissà quindi se anche in questo caso da Maranello non arriverà un richiamo ufficiale al suo giovane pilota, che giustamente vuole vivere al massimo questi suoi 22 anni. Il monegasco ha accompagnato le foto con la seguente didascalia: “Oggi era più una questione di nuoto che di surf, ma è stato molto divertente. A proposito, non ingrandite la mia faccia sulla prima foto grazie”.

Leclerc (Getty Images)
Leclerc (Getty Images)