Il Barni Racing Team di Marco Barnabò, che partecipa al Mondiale Superbike, ha lanciato un messaggio tramite i propri canali ufficiali in questo momento difficile a causa della diffusione del Covid-19.

Team Barni Racing WorldSBK

Il campionato mondiale Superbike è fermo, come tanti altri sport, a causa della diffusione del Covid-19. La ripresa della stagione dovrebbe avvenire il 17-19 aprile ad Assen, se tutto andrà per il meglio. Non è escluso un rinvio ulteriore.

In Italia sono state adottate misure stringenti per cercare di contenere la diffusione del Coronavirus. La regione maggiormente colpita è la Lombardia, cuore pulsante della nostra economia. In zona Bergamo ha sede uno dei team SBK, ovvero il Barni Racing Team guidato da Marco Barnabò.

Proprio il capo della squadra bergamasca in questi giorni difficili ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: «La cosa più responsabile che possiamo fare adesso, anche noi della Superbike, è restare a casa. Siamo costretti a fermarci, così come gran parte delle nostre aziende partner, alle quali vogliamo testimoniare la nostra vicinanza, ma siamo anche fiduciosi che i sacrifici di queste settimane ci consentiranno di tornare presto alla normalità. Non sappiamo ancora se si potrà rispettare il calendario, ma la volontà di Dorna di disputare il campionato senza cancellare nessun evento mi trova perfettamente d’accordo. Se dovesse essere necessario si potrebbero sfruttare anche il mese di agosto e di novembre per recuperare le gare. Spero che anche la Federazione Motociclistica italiana abbia lo stesso atteggiamento nei confronti del calendario del CIV».

Il Barni Racing Team di Barnabò lancia un messaggio utile alle persone in questo periodo difficile del nostro Paese e non solo: «Adesso dobbiamo seguire le indicazioni. #iorestoacasa. Ma è solo un pit stop! Insieme supereremo questo momento difficile e poi torneremo a fare quello che è nel nostro DNA: correre! E sarà ancora più bello stare insieme. Ci vediamo in pista!».