Il GP dell’Australia non si correrà. La vittoria del buon senso

0
171

Dopo un incontro che ha visto protagonisti i team e i vertici della F1 si è optato per la cancellazione del GP di Melbourne.

Il semaforo del Gran Premio d'Australia di Formula 1 a Melbourne (Foto Mark Thompson/Getty Images)
Il semaforo del Gran Premio d’Australia di Formula 1 a Melbourne (Foto Mark Thompson/Getty Images)

Alla fine è prevalso il buonsenso al contrario di quello che avevano fatto intendere le prime indiscrezioni serpeggiate al di fuori della stanza dei bottoni. Nel pomeriggio di giovedì (orario italiano) è arrivata la notizia che molti si auguravano. Per il bene dei fan, giunti in massa per acclamare i loro beniamini, e soprattutto per quello di coloro che animano il paddock, il Circus ha deciso di prendersi una pausa.

Niente sveglia alle 2 del mattino per seguire le prime prove libere della stagione. Le scuderie e soprattutto i piloti, scettici sull’avvio del weekend, sono riusciti a far ragionare il Baffo Chase Carey ad interrompere quella che avrebbe assunto i toni di una farsa.

E’ facile, infatti, immaginare che, se si fosse andati avanti ci sarebbero stati dei boicottaggi. Da parte dei driver, forse, certamente da parte di chi era a casa perché in un momento così delicato per il mondo, risulta difficile fare finta di niente e proseguire come nulla fosse.

A quanto pare, a far propendere in maniera definitiva alla cancellazione dell’evento sarebbe stato il caso di positività al Coronavirus di uno dei membri della McLaren.

Cosa ne sarà dunque del mondiale di F1 2020? Per il momento è tutto ancora in bilico. L’ipotesi più plausibile e che, sgranando il rosario, ci auguriamo possa davvero verificarsi è lo slittamento a maggio dello start ufficiale con il round di Zandvoort.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Secondo voci insistenti la trasferta del Bahrain, già ridotta a gara a porte chiuse, dovrebbe subire la stessa sorte di quella dell’Albert Park. Uguale il debuttante Vietnam, in programma il prossimo 5 aprile ma off limits per tutti gli europei.

Le tribune del circuito di Melbourne, che ospita il Gran Premio d'Australia di Formula 1 (Foto Mark Thompson/Getty Images)
Le tribune del circuito di Melbourne, che ospita il Gran Premio d’Australia di Formula 1 (Foto Mark Thompson/Getty Images)

Chiara Rainis