KTM annulla il test privato a Jerez in programma dal 18 al 20 aprile. Stesso destino per Aprilia che deve rinunciare al test.

Dani Pedrosa (getty images)

KTM aveva prenotato il Circuito de Jerez per tre giorni di test a marzo, ma l’azienda ha annullato per precauzione dopo la rapida diffusione del coronavirus. La tre giorni di prove era in programma dal 18 al 20 marzo. KTM aveva noleggiato la pista, insieme ad HRC (con Stefan Bradl) e Aprilia Racing e Suzuki.

“Il test privato MotoGP a Jerez è stato annullato a causa della situazione attuale. A questo punto, non è ragionevole inviare personale, anche per non aumentare ulteriormente la frequenza all’interno dell’azienda. Monitoriamo naturalmente la situazione di conseguenza e siamo in contatto con i nostri rispettivi contatti. Qui abbiamo una responsabilità nei confronti del nostro personale e dobbiamo reagire in modo flessibile alla situazione attuale o ai corrispondenti cambiamenti a breve termine”, si legge in un comunicato KTM.

Leggi anche -> Salta un Gran Premio al giorno: rinviata anche la gara in Argentina

Aprilia non può volare in Spagna

Nel frattempo, Honda e Suzuki hanno riferito che, a differenza di KTM e Aprilia, stanno provvisoriamente rispettando questa data di prova. HRC deve ancora testare diversi aggiornamenti dopo il fallito test del Qatar. Poiché i membri del team Aprilia Racing e lo staff Gresini sono comunque soggetti a rigide restrizioni di viaggio, poiché lo stabilimento di Noale si trova nella provincia veneta gravemente colpita e Gresini si trova nella provincia marchigiana, Aprilia non avrebbe potuto comunque recarsi in Spagna.

KTM inizialmente voleva solo condurre i test di tre giorni con Dani Pedrosa, perché i piloti ufficiali dovevano inizialmente partecipare al GP di Thailandia in quella data. Quindi si è pensato di lasciare guidare i piloti regolari un giorno alla volta. “Il materiale del team di fabbrica è ancora a Doha e sarà conservato lì fino alla prossima gara”, ha dichiarato il direttore di gara Mike Leitner. Ora non resta che attendere le decisioni di HRC e Suzuki in merito alla tre giorni di test a Jerez.

Dani Pedrosa (getty images)