Stagione automobilistica decimata dal coronavirus: salta un’altra gara

0
52

Dopo Sanya e Roma, una terza gara di Formula E salta dal calendario per il coronavirus: è l’ePrix di Giacarta, che doveva segnare il debutto dell’Indonesia

Una fase di gara dell'ePrix di Marrakesh (Foto Lat Images/Formula E)
Una fase di gara dell’ePrix di Marrakesh (Foto Lat Images/Formula E)

La stagione 2020 di Formula E sta perdendo sempre più pezzi a causa dell’epidemia di coronavirus. Dopo gli ePrix di Sanya e di Roma, anche la gara che avrebbe dovuto segnare l’esordio di Giacarta e dell’Indonesia nel calendario del campionato per monoposto elettriche, prevista per il prossimo 6 giugno, è ufficialmente saltata.

Leggi anche —> Coronavirus, salta anche l’ePrix di Roma di Formula E

“Sulla base delle istruzione del governatore di Giacarta, Anies Baswedan, e in consultazione con la Formula E, la Fia, la federazione indonesiana Imi e il comitato organizzatore dell’ePrix di Giacarta, non sarà più possibile correre nella data prevista”, si legge nel comunicato stampa diramato dalla serie.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il numero di contagi confermati da coronavirus in Indonesia è infatti recentemente salito a quota 27, con un decesso. La Formula E confida comunque nella possibilità di rimettere l’evento in calendario nel futuro: “A causa dello scoppio del Covid-19 e del crescente numero di casi in Indonesia e a Giacarta, è stata presa la decisione più responsabile, per proteggere la salute e la sicurezza dei partecipanti al campionato, dello staff e degli spettatori”, prosegue la nota. “Continueremo a monitorare da vicino la situazione con le autorità locali e il comitato organizzatore, per valutare le possibilità di riprogrammare la corsa in una data successiva”.

La Formula E ai tempi del coronavirus

Il cofondatore della Formula E, Alberto Longo, ha definito la situazione del calendario “fluida e in quotidiano sviluppo” e ha spiegato che la posizione dei vertici rimane “realistica e flessibile nel nostro approccio a soluzioni alternative”. Per evitare la cancellazione dell’intero campionato, si valuta la possibilità di “aggiungere doppie gare agli eventi già previsti”, prosegue Longo, oppure quella di “correre a porte chiuse, se necessario e su consiglio delle autorità locali”, ma anche quella di “usare circuiti permanenti”, come quello di Valencia, che ha già ospitato i test precampionato della Formula E.

Una fase di gara dell'ePrix di Marrakesh (Foto Lat Images/Formula E)
Una fase di gara dell’ePrix di Marrakesh (Foto Lat Images/Formula E)