Cadillac Celestiq, la nuova ammiraglia completamente elettrica della casa

0
68

General Motors ha dato ai media automobilistici un assaggio del suo futuro completamente elettrico, presentando in anteprima la nuova GMC Hummer EV, la Chevrolet Bolt EUV, la prossima Cadillac Lyriq, e una serie di altri primi modelli di altri crossover elettrici.

cadillac celestiq
(Image by Motor1)

 

E alla fine, GM ha presentato in anteprima un veicolo aggiuntivo in un “un’altra cosa” degna di Steve Jobs: la Cadillac Celestiq.

Pronunciata “suh-less-tik“, questa enorme, elegante e veloce berlina fastback è l’ultimo tentativo della Cadillac di creare un’ammiraglia. È difficile sottolineare quanto design ci sia in questa enorme berlina, dato che la Cadillac non ha permesso alcuna fotografia all’evento né ha indicato quando il Celestiq avrebbe debuttato. Prima di fare questo tentativo, però, ecco le cose che sappiamo per certo.

Per cominciare, il Celestiq sarà un vero e proprio fiore all’occhiello, con una produzione limitata. Ogni esemplare sarà anche costruito a mano, a parte la piattaforma di batterie Ultium. Cadillac promette legni caldi e un’attraente pelle al suo interno, anche se il fascino del vecchio mondo potrebbe essere in contrasto con l’abitacolo che fa uso intensivo di schermi. Non lo ritenevamo possibile, ma il cruscotto del Celestiq renderà più piccola anche l’Escalade, perché l’intero cruscotto è un display. Proprio così, questa grande berlina adotta uno schermo a forma di cruscotto che sembra una versione più azzardosa di quello che sta facendo Byton.

Per quanto riguarda il design, suggeriamo di guardare al crossover Cadillac Lyriq. Mentre questa vettura debutterà ben prima della Celestiq – il 2 aprile, per essere precisi – la Lead Exterior Designer di Cadillac, Magalie Debellis, e il suo team hanno disegnato la berlina per prima e il CUV per seconda. La Celestiq è molto più lunga, molto più bassa e significativamente più larga della Lyriq – è un pezzo di design sorprendente, anche se non particolarmente attraente.

La fascia del Celestiq e del Lyriq sono notevolmente simili, con un design identico della griglia fino alle luci. Rimangono anche i fari verticali e le sottili strisce di LED che fungono da indicatori di direzione. Liscio e arrotondato, il Celestiq sembra quasi ricreare la forma di una goccia, con accenni all’attuale Jaguar XJ nella sua forma sontuosa e un’interpretazione più aggressiva della prima generazione Audi A7.