Mick Schumacher: “Il mio cognome? Vi dico a cosa serve in F2”

Mick Schumacher è pronto ad affrontare una nuova stagione di F2. Il pilota tedesco però ha nel cuore e nella mente l’obiettivo F1.

Mick Schumacher (Getty Images)
Mick Schumacher (Getty Images)

Mick Schumacher ha una voglia matta di arrivare finalmente in F1. Il pilota tedesco dopo un buon primo anno in F2 vuole provare a lottare per il titolo di campione quest’anno così da poter staccare il pass per la promozione nella classe regina del motorsport.

Come riportato da “Motorsport.com” Mick Schumacher parlando della sua prima annata in F2 ha così raccontato: “Dai dati è uscito fuori che solo in tre gare non avevo il passo gara giusto. Poi ci sono stati anche tanti episodi sfortunati. Sicuramente la gestione gomme è molto importante in F2. Ho imparato molto nella prima stagione e posso usare queste conoscenze per la seconda annata”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Mick Schumacher vuole la F1

Il pilota tedesco si è detto pronto a lottare per il vertice anche se è consapevole che la F2 è una categoria molto complicata. Grande attenzione però c’è anche per il suo compagno di team: Robert Shwartzman, che da molti è considerato uno dei grandi talenti emergenti dell’automobilismo mondiale.

Mick Schumacher ha poi così concluso: “Penso che sia positivo che io abbia così tanti fan, lo trovo davvero tanto positivo. Se voglio diventare un pilota di F1 devo fornire delle ottime performance. La cosa che posso confermare è che nessuno ha la garanzia di arrivare in F1, a prescindere dal proprio cognome. Voglio imparare il più possibile. In questo momento della mia vita sono concentrato al massimo sulla stagione 2020 di F2“.

Antonio Russo

Schumacher (Getty Images)
Schumacher (Getty Images)