La mamma di Valentino Rossi: “Domenica soffriva sul divano”

Stefania Palma parla della difficile domenica di Valentino Rossi, costretto sul divano, e di Luca Marini, caduto all’ultima curva a Losail.

Valentino Rossi MotoGP
Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi ha seguito la gara di Luca Marini a Losail sul divano. Purtroppo il pilota di Moto2 non è stato molto fortunato cadendo all’ultimo giro, tradito dal consumo delle gomme. La situazione coronavirus sta diventando sempre più grave in Italia, che ha indetto la zona rossa su tutta la penisola, a livello mondiale il campionato di MotoGP vede slittare continuamente l’inizio della stagione 2020.

A raccontare la domenica insolita del Dottore è Stefania Palma. “Dicono che a metà febbraio qui c’è stata una partita di basket con una squadra milanese. Sono voci, non ne sai più. Come tutti gli altri, siamo preoccupati – riporta Motosan.es -. In paese lavoriamo regolarmente, ci vado tutti i giorni. Siamo in contatto con la protezione civile e organizziamo l’assistenza di coloro che non possono uscire di casa. Forse eravamo tutti troppo abituati, questa è la verità. Prego, sono una credente. Spero di trovare presto un vaccino”.

Leggi anche -> Moto2, Sky Team tradito dalle gomme: Luca Marini cade all’ultimo giro

La difficile domenica del Dottore e di suo fratello

Valentino Rossi ha dovuto guardare a distanza le vicende di suo fratello per la prima volta. Il Qatar ha impedito agli italiani di poter essere nel paddock di Losail, se non dopo una quarantena di due settimane. “Luca arriverà a breve, su un volo da Roma. Non ho ancora parlato con lui, tutto quello che so è che si sentiva bene – ha spiegato Stefania Palma -. Avevano preparato la gara, erano sicuri che tutto fosse sotto controllo, quindi all’improvviso la gomma anteriore è caduta. La gomma era degradata… Mi dispiace molto stavo guardando le gare e ho sofferto qui sul divano. Hanno lavorato duramente per tutto l’inverno e ora non sappiamo cosa accadrà. L’ho sentito parlare al telefono, si stavano consultando sul GP di Austin”.

Infine parla della difficile situazione che sta vivendo l’Italia con l’allerta coronavirus: “Probabilmente anche il calcio in Serie A si fermerà – qualcosa che è già stato confermato questo lunedì – tutto si ferma, quindi perché il motomondiale dovrebbe essere diverso dagli altri sport? Non sarebbe nemmeno bello avere un trattamento speciale. Il pubblico dovrebbe ricevere un segnale chiaro, perché le persone dovrebbero partire il meno possibile”.

Il museo privato di Valentino Rossi a Tavullia (Fotogramma dal video sul canale YouTube di Dainese)
Il museo privato di Valentino Rossi a Tavullia (Fotogramma dal video sul canale YouTube di Dainese)