Bugatti Chiron Pur Sport, un giocattolo da 3 milioni di euro e 1.500 CV

0
76

L’anno scorso il capo della Bugatti, Stephan Winkelmann, aveva annunciato che l’azienda francese avrebbe presentato due nuove versioni della Chiron nel 2020.

 

bugatti chiron
(Image by Motor1

Mantenendo fede alla sua promessa, la scorsa settimana il produttore di supercar ha presentato la Chiron Pur Sport che pone l’accento sull’aerodinamica, la riduzione del peso e la distribuzione della potenza.

Si tratta dello stesso motore W16 quad-turbo da 8,0 litri sotto la scocca, ma ora è accoppiato a un cambio automatico ricalibrato. Mentre la potenza di picco rimane invariata a 1.500 cavalli, il regime di giri al minuto è stato impostato 200 giri al minuto più alto rispetto alla Chiron “standard” ed è ora a 6.900 giri al minuto. Inoltre, i rapporti di trasmissione più ravvicinati del 15 per cento del cambio migliorano ulteriormente l’erogazione di potenza e la risposta del motore, il che si traduce in valori di elasticità migliori del 40 per cento rispetto alla Chiron.

Tutto ciò si nasconde sotto una carrozzeria leggermente rivista con una fascia anteriore aerodinamicamente ottimizzata, ora caratterizzata da aperture per l’aria più ampie e da un pannello a ferro di cavallo allargato nella parte inferiore. Nella parte posteriore, il Chiron Pur Sport indossa uno spoiler largo 1,9 metri che genera “importanti quantità di deportanza“. Il design rinnovato è completato da tubi di scarico estremamente leggeri e resistenti alle alte temperature, realizzati in titanio stampato in 3D.

Ci siamo concentrati in particolare sull’agilità della Chiron Pur Sport“, spiega Frank Heyl, responsabile del design esterno della Bugatti. “Il veicolo genera una maggiore deportanza sull’asse posteriore, mentre il grande splitter anteriore, le prese d’aria, le bocchette d’aria del passaruota, con uscite d’aria ottimizzate e un’altezza ridotta del veicolo, garantiscono un equilibrio ottimale nella parte anteriore”.

La Chiron Pur Sport gira su nuove ruote che sono state progettate per aumentare la ventilazione dei freni e l’aerodinamica. Le cosiddette leghe Aero sono avvolte da pneumatici speciali sviluppati da Michelin per la supercar a corsa limitata. La Bugatti Sport Cup 2 R è disponibile nella misura 285/30 R20 all’anteriore e 355/25 R21 al posteriore.

Significative modifiche sono state apportate anche al telaio. Il nuovo assetto delle sospensioni è caratterizzato da molle più solide del 65% all’anteriore e del 33% al posteriore, oltre a una strategia di controllo adattivo dello smorzamento orientata alle prestazioni. Grazie ai nuovi pannelli di base delle pastiglie dei freni in titanio, insieme alle ruote più leggere da 16 kg e ai dischi dei freni più leggeri, la Chiron Pur Sport è più leggera di una Chiron normale di 19 kg.

Abbiamo parlato con i clienti e ci siamo resi conto che volevano un veicolo che fosse ancora più orientato all’agilità e alle curve dinamiche“, spiega Stephan Winkelmann, capo della Bugatti. “Un’auto ipersportiva che anela alle strade di campagna con il maggior numero di curve possibile. Una macchina da guidare senza compromessi“.

Bugatti prevede di costruire solo 16 esemplari della Chiron Pur Sport, ognuna con un prezzo di 3,2 milioni di euro IVA esclusa. La produzione inizierà nella seconda metà del 2020.