Arbolino, che peccato: un contatto sul finale gli strappa il podio

Tony Arbolino, uno dei favoriti per il titolo di Moto3, rimonta dal decimo posto al podio nel GP inaugurale in Qatar, ma poi chiude quindicesimo

Tony Arbolino sulla griglia di partenza del Gran Premio del Qatar di Moto3 a Losail (Foto Snipers)
Tony Arbolino sulla griglia di partenza del Gran Premio del Qatar di Moto3 a Losail (Foto Snipers)

Inizia con il piede sbagliato la stagione di Moto3 per il nostro Tony Arbolino, uno dei favoriti alla vigilia per il titolo della classe inferiore. Il portacolori del team Snipers chiude in zona punti una gara in cui è stato condizionato da un contatto alla prima curva con Darryn Binder e poi alla fine penalizzato per aver superato i limiti della pista proprio all’ultimo giro.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Un vero peccato, perché questa doppia disdetta proprio in zona Cesarini ha vanificato una bella rimonta che aveva visto protagonista il centauro di Garbagnate. Fin dai primi giri del Gran Premio inaugurale della stagione in Qatar, infatti, Arbolino si era portato dalla decima posizione in griglia di partenza fino alla lotta per il podio. Ma proprio quella toccatina conclusiva lo ha fatto nuovamente arretrare fino al quindicesimo posto alla bandiera a scacchi.

Un intempestivo intervento della malasorte che comunque non cancella la sua bella prestazione messa in luce durante la gara di Losail. “Una gara che ha un sapore un po’ amaro e di sfortuna”, commenta Tony a fine gara. “Sono comunque soddisfatto per come abbiamo lavorato, la moto era quasi perfetta e mi sentivo molto bene. Nelle prossime gare sono sicuro potrò dare ancora il meglio”.

Tony Arbolino in lotta nel Gran Premio del Qatar di Moto3 a Losail (Foto Snipers)
Tony Arbolino in lotta nel Gran Premio del Qatar di Moto3 a Losail (Foto Snipers)