Moto2, Joe Roberts e il sogno americano 10 anni dopo

0
134

Joe Roberts conquista la pole position in Moto2 a Losail e riporta un americano in prima fila dieci anni dopo da Kenny Noyes.

Joe Roberts
Joe Roberts a Losail (getty images)

Joe Roberts protagonista assoluto in Moto2 a Losail.  Dopo essere stato il più veloce venerdì, è andato ancora meglio nel giorno delle qualifiche e si è assicurato la pole position con il simultaneo Luca Marini dello Sky Racing Team VR46. Dal momento che Roberts ha avuto il secondo tempo più veloce in un confronto diretto, è in pole position. Questo rende il 22enne il primo americano da quando Kenny Noyes a Le Mans nel 2010 ha iniziato un Grand Prix dall’inizio.

Leggi anche – > Moto2, Qualifiche GP Qatar: tempi e classifica. Roberts beffa Marini

Un’autentica favola per il rider americano che domani proverà a proseguire il suo sogno. “È fantastico. Siamo riusciti a fare un ottimo giro. Come americano, praticare questo sport e farlo per l’America è fantastico”, ha detto Joe Roberts. La sua migliore posizione di partenza è stata finora un decimo posto e non è riuscito a superare questa classifica finale in gara. Nel 2019 ha concluso la stagione con un misero quattro punti al 28° posto.

Dopo il ritiro di KTM dalla classe Moto2, American Racing è passato a Kalex. «È una grande moto. Molti titoli sono stati vinti con questo marchio e volevo guidarlo da molto tempo”, afferma entusiasta Roberts. Un altro punto a favore sembra essere la collaborazione con John Hopkins che ha fornito consulenza e supporto ai box: “Probabilmente non sarei qui senza di lui. Ha così tanta conoscenza e me la trasmette”. Joe Roberts adesso non vede davvero l’ora di correre domenica. “Mi rendo conto di poter vivere qui il mio sogno”.